18 settembre 2019
Aggiornato 07:30
Sperimentazione

La novità del gruppo giovani di Confcommercio si chiama ’adotta una vetrina’

«L’intenzione è di valorizzare un’area che altrimenti rischierebbe di creare discontinuità nello spazio urbano»
La novità del gruppo giovani di Confcommercio si chiama ’adotta una vetrina’
La novità del gruppo giovani di Confcommercio si chiama ’adotta una vetrina’

UDINE - Un’iniziativa sperimentale. Ma con l’obiettivo di farla diventare strutturale. In modo da aumentare l’appeal dei negozi sfitti. Il gruppo Giovani Imprenditori di Confcommercio, con il patrocinio del Comune di Udine e il sostegno di CrediFriuli, Fimaa, la Federazione degli Agenti immobiliari di Confcommercio, GraficStyle, Dair Architetti Associati e la proprietà dell'immobile che per prima ha creduto nell’iniziativa, ha addobbato con temi natalizi l’ampia vetrina tra via Savorgnana e via dei Calzolai a Udine.

Le ragioni
«L’intenzione è di valorizzare un’area che altrimenti rischierebbe di creare discontinuità nello spazio urbano, con luoghi bui e a volte soggetti a degrado, ed evidenti danni «commerciali» alle attività contermini», sottolinea il presidente del gruppo Fabio Passon. L’iniziativa ha un nome, «Adotta una vetrina», «e vuole appunto rendere accattivanti spazi che altrimenti resterebbero vuoti e dimenticati. Il progetto è il primo esempio di una serie di spazi commerciali che si possono promuovere nel tessuto urbano. Questo è l’anno zero, ma puntiamo nel 2018 a diffondere il messaggio di centri storici più vivi anche grazie a queste azioni di tutela delle continuità commerciali».