25 settembre 2018
Aggiornato 13:30

Honsell apre all'ipotesi Illy come «candidato di un centrosinistra unito»

Il sindaco di Udine ha speso parole di stima nei confronti dell'ex governatore, convinto che le primarie di coalizione siano ancora una strada percorribile

UDINE - «Per le prossime regionali, le primarie sono un'opzione ancora sul tavolo se si vuole costruire una forte coalizione di centrosinistra». A dirlo è stato il sindaco di Udine, Furio Honsell, che facendo riferimento alle elezioni regionali del prossimo anno, 'apre' all'ipotesi di candidatura da parte dell'ex governatore Riccardo Illy.

Precisando che «Sergio Bolzonello per ora è soltanto il candidato unico del Pd», Honsell ha poi confermato l'intenzione di dimettersi prima della scadenza naturale del suo secondo mandato, in vista della costituzione di una lista civica in appoggio alla coalizione di centrosinistra: «Le ultime interpretazioni della normativa secondo la Regione prevedono che gli amministratori intenzionati a candidarsi debbano dimettersi tra il primo e il 20 gennaio. Per quanto mi riguarda - ha concluso - penso che mi dimetterò prima del 20 gennaio».

Su Illy, Honsell ha detto: «L'importante è avere l'unità del centrosinistra e su questo mi sto dando da fare. Certamente è importante che tutti coloro che condividono questo mio ragionamento, e cioè il fatto che l'esperienza del centrosinistra può continuare nell'unità, si mettano attorno a un tavolo. Se Illy, persona che ho ammirato moltissimo, la pensa così, ben venga»