13 dicembre 2018
Aggiornato 17:00

La corsa per Haiti compie 25 anni e guarda al futuro

Premiati due storici rappresentanti dell’associazione: Rolando De Cecco e Edy Olivo
La corsa per Haiti compie 25 anni e guarda al futuro
La corsa per Haiti compie 25 anni e guarda al futuro (Chiarcosso)

CIVIDALE - Il successo organizzativo della Corsa per Haiti, arrivata nel 2017 all’edizione numero 25 ed entrata nelle ultime settimane nel prestigioso circuito delle Maglie Nere, il rinnovato connubio con Cividale e i Territori delle Valli del Torre e del Natisone, l’ingresso in pianta stabile e per i prossimi anni tra i Grandi Eventi griffati da PromoTurismo Fvg, lo sviluppo del progetto Kay, volto a costruire una struttura di accoglienza sull’isola di Haiti e gli apprezzabili risultati ottenuti dall’impegno a 360° dal sodalizio sportivo, impegnato a raccogliere fondi e a supportare iniziative tipo la ricostruzione dell’asilo di Sarnano e il concreto aiuto alla onlus Pane Condiviso. Sono state molteplici e tutte ben riconosciute le ragioni per le quali Sante Chiarcosso ha spalancato le porte della sua azienda, venerdì sera, per ospitare sodali, amici, atleti e rappresentanti delle Istituzioni nella ormai classica festa di Natale.

Ospiti
D’eccellenza il parterre che ha ospitato Enzo Cainero, le cui iniziative sono spesso legate a doppio filo con quelle della Help Haiti, sotto l’aspetto organizzativo e logistico, il direttore di Promoturismo Fvg, Marco Pietrangelo, il sindaco di San Pietro al Natisone Mariano Zufferli, in rappresentanza assieme a Stefano Miani delle associazioni delle Valli, financo il Prefetto Vittorio Zappalorto che, con la sua presenza, ha voluto sottolineare la vicinanza delle Istituzioni agli organizzatori dei grandi eventi sul Territorio. E poi ancora Maurig in rappresentanza della Confartigianato, gli assessori di Cividale, Giuseppe Ruolo, e di Pradamano, Andrea Zorzini, i massimi dirigenti di Federciclismo e Acsi provinciale, oltre a Matteo Fabbro, il giovane codroipese, neo professionista con la Katusha Alpecin, appena rientrato dal ritiro con il suo tesm in Spagna. Insomma c’erano tutti per suggellare l’amicizia e la condivisione dei valori della Help Haiti, confermati anche dalla madrina per eccellenza della Corsa per Haiti, Elena Cecchini e il fidanzato, il campione olimpico Elia Viviani, i quali, impossibilitati a partecipare, hanno voluto mandare un videomessaggio d’auguri. 

Prospettive
«La Regione Friuli Venezia Giulia – ha spiegato Sante Chiarcosso –, su suggerimento di Enzo Cainero, ci ha incaricati di promuovere, attraverso i nostri eventi, Cividale, le Valli del Torre e del Natisone: ci piacerebbe che quei Territori fossero come San Marco di Mereto, il paese di Elena Cecchini (rappresentata in sala dal papà Luca e dallo zio Andrea, presidente della Libertas Ceresetto, ndr). Come da un paese così piccolo è potuta venir fuori una pluricampionessa, altrettanto vorremmo che dalle Valli i risultati fossero sportivamente simili. L’anno scorso il prete di Savogna ci ha criticato perché, con il passaggio della Corsa ostruivamo il passaggio dei fedeli verso la Messa, oppure gli abitanti di Cividale si sono lamentati delle restrizioni al traffico: quest’anno vorremmo essere ancora più efficaci nella comunicazione e l’organizzazione, facendo capire anche anche gli amatori ciclisti hanno potenzialità sotto l’aspetto della promozione».

13 maggio 2018
«Seguivamo da tempo l’attività di Vallimpiadi e Natisone Outdoor – ha spiegato Pietrangelo, per conto di PromoTurismo Fvg -, poi anche il passaggio del Giro d’Italia nelle Valli ha prodotto risultati eccellenti, quasi inaspettati per noi, in termini di promozione del Territorio. Importante, in questo àmbito, è stata la collaborazione tra tutte le parti in causa, dai sindaci ai dirigenti sportivi e a tutti coloro che hanno lavorato negli eventi. Esaurito l’evento del Giro, la passione è rimasta, gli eventi sono proseguiti e abbiamo voluto continuare a supportare le manifestazioni sul Territorio, compresa la Corsa per Haiti».  L’appuntamento è dunque fissato per il 13 maggio 2018 per quanto riguarda la 26ma Corsa per Haiti, regina degli eventi made in Chiarcosso che comprendono anche la Marathon Bike, a Attimis a luglio, il nuoto e la corsa, a Tavagnacco, e la cicloturistica. 

Serata di festa
La Festa di Natale in casa Help Haiti è stata l’occasione propizia anche per salutare e ringraziare Rolando De Cecco e Edy Olivo, storici rappresentanti del sodalizio che, assieme a Sante Chiarcosso, hanno condotto negli anni passati. Rolando ed Edy, col passare del tempo, sono diventate autentiche colonne della società, garantendo passione, entusiasmo, competenza e buon senso, aiutando con la propria professionalità e presenza la buona riuscita degli eventi griffati Help Haiti. Al termine della serata di festa, Sante Chiarcosso ha voluto assegnare loro un riconoscimento speciale, come segno di gratitudine per l’operato portato avanti da Rolando De Cecco ed Edy Olivo, entrambi emozionati.