18 settembre 2019
Aggiornato 07:30
Il primo gennaio

Escursione guidata alla magia del borgo di Stolvizza

Prosegue inoltre al Centro visite del Parco naturale delle Prealpi Giulie a Prato di Resia la mostra itinerante ‘Egb’
Escursione guidata alla magia del borgo di Stolvizza
Escursione guidata alla magia del borgo di Stolvizza

RESIA - Chi vorrà passare il Capodanno in Val Resia avrà anche l’opportunità di farlo passeggiando nell’incanto del piccolo borgo di Stolvizza. Qui infatti proprio il primo di gennaio è prevista un’escursione guidata organizzata dal Parco naturale delle Prealpi Giulie.

La guida
Accompagnati dalla guida naturalistica Kaspar Nickles i partecipanti potranno visitare e conoscere questo incantevole paesino nella sua suggestiva veste natalizia (prenotazione entro le 17 di sabato 30 dicembre; ritrovo, alla sede del Parco a Prato di Resia, alle 10). Nella zona, infatti, per tutto il periodo delle feste, è possibile ammirare, passeggiando verso il secolare Borgo Kikey, i tanti Presepi allestiti dall’associazione Vivistolvizza lungo il ‘Percorso Natale - Presepi per la via’ fino a giungere sotto la grande Stella accesa dove è collocato il Presepe con sagome a grandezza umana finemente disegnate.

Murales
Ma Stolvizza in questo periodo continua a offrire altre interessantissime opportunità quali il sistema museale della Gente della Val Resia e dell'Arrotino, la Chiesa dedicata a San Carlo Borromeo recentemente riportata all'antico splendore ed i ‘Murales’ dell’Ecomuseo da scoprire nelle viuzze del borgo.

La mostra
Prosegue inoltre al Centro visite del Parco naturale delle Prealpi Giulie a Prato di Resia la mostra itinerante ‘Egb: la European Green Belt in Italia e in Friuli Venezia Giulia’. Si tratta di un’iniziativa che punta a diffondere la conoscenza di questo lunghissimo corridoio ecologico che ha preso il posto della ‘Cortina di Ferro’ e che attraversa tutta l’Europa dal Mar di Barents ai Balcani. Proprio lungo questa barriera politica, che ha separato il continente europeo in Oriente e in Occidente per quasi 40 anni, si è sviluppata una rete di aree naturali di straordinaria importanza. In Italia interessa unicamente il Friuli Venezia Giulia in cui sia la dimensione naturale sia quella del patrimonio storico – culturale derivante dalla presenza della ‘Cortina’ sono molto ben presenti.
L’esposizione, patrocinata dal Comune di Resia e dall’Ecomuseo Val Resia, resterà aperta fino a domenica 7 gennaio 2018, Capodanno escluso, con i seguenti orari 9 – 13 e 14 – 17.