25 settembre 2018
Aggiornato 13:30

Stato di emergenza in A4: il Consiglio dei Ministri concede una proroga di 1 anno

Una decisione che consente di proseguire senza soluzione di continuitą tutti i lavori sulla terza corsia. La soddisfazione di Serracchiani
Stato di emergenza in A4: il Consiglio dei Ministri concede una proroga di 1 anno
Stato di emergenza in A4: il Consiglio dei Ministri concede una proroga di 1 anno (Autovie)

FVG - «La decisione del Consiglio dei Ministri di prorogare per un anno lo stato di emergenza per l'autostrada A4, e quindi anche il commissario delegato, è tempestiva e consente di proseguire senza soluzione di continuità tutti i lavori sulla terza corsia». Lo ha affermato Debora Serracchiani, presidente della Regione Friuli Venezia Giulia e commissario delegato per l'emergenza nel settore del traffico e della mobilità dell'autostrada A4, nella tratta Quarto d'Altino-Trieste e nel raccordo autostradale Villesse-Gorizia, commentando quanto deliberato dal Consiglio dei Ministri.

«La proroga - ha spiegato Serracchiani - consentirà ad Autovie di continuare a disporre del finanziamento ottenuto dalla Banca europea per gli Investimenti e dalla Cassa depositi e Prestiti, evitando le prevedibili difficoltà amministrative derivanti da un rientro al regime ordinario». «La società concessionaria - ha proseguito la presidente Fvg - potrà proseguire con il ritmo attuale nella conduzione degli appalti in corso, relativi al terzo e quarto lotto, per complessivi 420 milioni di euro e procederà nei tempi previsti con l'approvazione dei progetti esecutivi degli interventi rimanenti, relativi ai sub-lotti 2 e 3 del secondo lotto e del casello di Alvisopoli, per complessivi 551 milioni di euro».