20 novembre 2018
Aggiornato 18:00

A San Vito al Tagliamento il canto dei partigiani 'infuoca' la domenica

Alcuni rappresentanti del centrodestra hanno abbandonato il Teatro Arrigoni durante la celebrazione della festa
A San Vito al Tagliamento il canto dei partigiani 'infuoca' la domenica
A San Vito al Tagliamento il canto dei partigiani 'infuoca' la domenica (italiansongs.org)

SAN VITO AL TAGLIAMENTO - Domenica 7 gennaio al Teatro Arrigoni di San Vito al Tagliamento si è celebrata la Festa del Tricolore, organizzata in occasione della Giornata nazionale della bandiera e del 70° anniversario della Costituzione. Verso la fine del Brindisi la Filarmonica Sanvitese ha eseguito 'Bella ciao' (popolare canto antifascista simbolo della resistenza partigiana italiana, ndr) in forma strumentale causando l'abbandono di una parte del pubblico presente. Come riportato da Il Gazzettino, a lasciare la sala il coordinatore di Fratelli d'Italia Guido Guidi, il consigliere comunale Iacopo Chiaruttini e altri rappresentanti del centrodestra. La protesta, che si era già verificata lo scorso anno, è avvenuta in modo silenzioso ma non è passata inosservata.