Curiosità

Va a pesca col padre: 16enne prende all'amo un branzino da 11 chilogrammi e 8 etti

A raccontare come sono andate le cose è il papà del sedicenne. E c'è anche un lieto fine

Va a pesca col padre: 16enne prende all'amo un branzino da 11 chilogrammi e 8 etti (© Dinoni)

SAN VITO AL TORRE - Undici chilogrammi e otto etti. Tanto pesava il branzino pescato durante le vacanze natalizie dal giovane Michele Dinoni, 16 anni, di San Vito al Torre. La pesca ‘miracolosa’ (trattandosi di un peso, quello del pesce, davvero da guinness dei primati come testimoniano diversi pescatori) è avvenuta nel canale Brancolo, vicino a Marina Julia, nel comune di Monfalcone, dove evidentemente i branzini risalgono dal mare alla ricerca di acque più miti dove depositare le uova.

La giornata di pesca
A raccontare come sono andate le cose è il papà del sedicenne. «Io e mio figlio pescavamo a una distanza di circa cinquanta metri. Avevamo già pescato un branzino di un chilo e 300 grammi. A un certo punto – dice – mio figlio si è messo a gridare. Ho intuito che aveva pescato qualcosa di grosso dalla sua postura e da come teneva la canna da pesca».

A quel punto l’uomo raggiunge il figlio
Una rapida occhiata e intuisce che Michele è alle prese con un pesce dal peso importante. «A quel punto – aggiunge – ho capito che avremmo dovuto agire in due e così è stato». La cattura del branzino gigante è durata una ventina di minuti nel corso dei quali Michele ha dovuto diverse manovre per stancare il pesce che alla fine è stato ‘dirottato’ nella rete predisposta dal padre.

Libertà
Soltanto il tempo per liberarlo dall’amo, pesarlo rapidamente, scattare due foto e rimetterlo in libertà nel canale. «Questo non lo scriva», aveva chiesto l’uomo, temendo la disapprovazione dei più per avere rinunciato o una maxi cena con gli amici o al lauto compenso (circa 250 euro) nel caso l’animale fosse stato venduto. Invece, così facendo padre e figlio hanno trasformato la vicenda in una sorta di fiaba a lieto fine. Insomma,  due pescatori super soddisfatti per l’impresa e un pesce che ha avuto la fortuna di essere stato catturato proprio da loro e quindi di essere stato graziato e di avere potuto riassaporare la libertà.

Va a pesca col padre: 16enne prende all'amo un branzino da 11 chilogrammi e 8 etti

Va a pesca col padre: 16enne prende all'amo un branzino da 11 chilogrammi e 8 etti (© Dinoni)