Domenica 14 gennaio, alle 18

Camilla Patria ed Elena Ballario a Villa De Claricini

Il 21 gennaio è previsto l'ultimo concerto, con un programma raffinato, di raro ascolto quanto di grande spessore musicale

Camilla Patria ed Elena Ballario a Villa De Claricini (© shutterstock | Worawee Meepian)

CIVIDALE - Dopo un 2018 aperto a ritmo di tango, l’associazione cividalese Sergio Gaggia torna al repertorio cameristico più convenzionale con il duo Camilla Patria, violoncello, ed Elena Ballario, pianoforte.

L’appuntamento è per domenica 14 gennaio, alle 18, sala della Fondazione de Claricini, a Bottenicco di Moimacco. Si tratta del penultimo concerto nell’ambito delle XXXVII edizione de «I concerti Cividalesi», dedicati alla memoria di Antonio Picotti. Il pomeriggio musicale si aprirà con alcuni capolavori di Beethoven e Schumann ma è previsto anche l'ascolto di una vera chicca: la grande sonata romantica, praticamente sconosciuta, di Léon Boëllmann. Camilla Patria è figlia d'arte, allieva prima del papà Sergio e poi di Enrico Dindo. Ha partecipato a numerosi concorsi nazionali e internazionali, ha vinto primi premi assoluti e si è classificata diverse volte ai primi posti. Nel 2013 si è esibita a Vienna, con l'orchestra «Camerata Vienna», in qualità di solista, interpretando il Concerto in Do Maggiore di Haydn. Il concerto in re maggiore, invece, l'ha eseguito assieme all’Orchestra Sinfonica di Sanremo, diretta da Claude Villaret, al Teatro Casinò di Sanremo. Elena Ballario è un'esperta camerista, si è esibita in tutta Europa. Nel 2000 ha intrapreso anche una notevole attività compositiva. «Pinocchio», commedia musicale con musiche originali, eseguita assieme a Lorenzo Branchetti (il Milo Cotogno della Melevisione quale narratore), oltre ad essere stata presentata nell’ambito di molte rassegne concertistiche in Italia, è stata ospite, per tre anni consecutivi, della stagione Education all’Accademia Nazionale Santa Cecilia di Roma, nelle sale Petrassi e Santa Cecilia del Parco della Musica. 

Il 21 gennaio è previsto l'ultimo concerto, con un programma raffinato, di raro ascolto quanto di grande spessore musicale. Sarà presentata una scelta dei più importanti cicli di Chansons di Claude Debussy, a cent’anni dalla sua morte. Particolarmente attesa l'interprete, la mezzosoprano parigina Victoire Bunel, la cui carriera è in grande ascesa. Il concerto si terrà eccezionalmente alle 17, sempre a Villa de Claricini. E' una considerevole cordata di enti e associazioni quella che coopera per la realizzazione della stagione concertistica. L’associazione Gaggia, capofila, può contare sulla collaborazione dei Comuni di Cividale e Moimacco, della Pro loco, dei Lions e Inner Wheel club, del Soroptimist club, del G.O.I., dalla Fondazione de Claricini e delle associazioni Progetto Patriarcato e Studi Storici.