Sport | Calcio femminile

Il 'panettone' resta indigesto al Tavagnacco che perde a Bari

Battuta d’arresto per le friulane che vengono battute per 1 a 0 nella trasferta pugliese con un gol al secondo minuto di Serturini

Il 'panettone' resta indigesto al Tavagnacco che perde a Bari
Il 'panettone' resta indigesto al Tavagnacco che perde a Bari (Upc)

BARI – Un gol fulmineo del Bari condanna il Tavagnacco alla seconda sconfitta in campionato. Con la bomber Lana Clelland costretta in panchina per un problema a una caviglia, le friulane perdono 1 a 0 contro la Pink che passa in vantaggio dopo due minuti con Serturini. Un risultato che complica la corsa Champions del Tavagnacco, visto che l’avversario diretto, il Brescia, batte l’Empoli.

La rete dopo appena 2 minuti
Passano appena due minuti e il Bari è già in vantaggio con Serturini, bravissima a infilarsi nella difesa del Tavagnacco e a battere Ferroli con un preciso diagonale. Una rete che tramortisce le friulane, incapaci di creare un’occasione da gol nei primi minuti di gioco. Al 13’ ancora Bari pericoloso, ma Pinna manca l’aggancio a due passi dalla porta e consente all’estremo difensore gialloblu di intervenire. Tocca a Mascarello tentare la via del gol, al 15’, la sua conclusione da fuori area non centra la porta. Al 18’ è Erzen a tentare dalla distanza, ma senza fortuna. Il Tavagnacco guadagna campo con il passare dei minuti, ma la Pink mette sempre in apprensione la difesa friulana partendo in contropiede. Camporese recrimina per un fallo in area da parte di un difensore del Bari, ma per l’arbitro non è rigore. Tegola per le friulane al 25’, che perdono Polli per un infortunio al ginocchio. Al 32’ Brumana sfiora il palo con un tiro a scendere dal limite dell’area. E’ l’azione più pericolosa della squadra ospite. Al 46’ si rivede in avanti il Bari con un colpo di testa di Strisciuglio che non impensierisce Ferroli.

Secondo tempo senza grandi occasioni
Nella ripresa il Tavagnacco ricomincia in avanti, ma senza creare grandi pericoli alla retroguardia barese. Al 13’ è Erzen a tentare la soluzione dai 25 metri colpendo la palla al volo, ma la mira non è quella dei giorni migliori. Al 19’ occasione sprecata da Quazzico, che di testa, su cross di calcio d’angolo, manda a lato da buona posizione. Al 22’ Brumana si avventa su una palla vagante in area, ma il capitano del Tavagnacco è sfortunato e il rimpallo permette ad Aprile di recuperare. Al 24’ ancora Brumana prova su punizione, con il pallone che termina alto di poco. Le friulane le tentano tutte per agguantare almeno il pareggio, ma la difesa del Bari è attenta. Al 31’ Pinna impegna Ferroli con un tiro potente che il portiere friulano mette in angolo. Al 40’ è Tuttino a tirare verso la porta difesa da Aprile, con il pallone che lambisce il palo. Due minuti dopo, al 42’, traversa di Mella nel tentativo di crossare dalla sinistra. Nonostante l’assalto finale delle gialloblu nei cinque minuti di recupero, il risultato non cambia.
Il Tavagnacco resta inchiodato a 22 punti in classifica e mercoledì tornerà in campo, per la Coppa Italia, ospitando l’Unterland Damen al Comunale di via Tolmezzo (fischio d’inizio alle 14.30).
 

PINK BARI – UPC TAVAGNACCO 1-0
PINK BARI: Aprile, Quazzico, Novellino, Ceci, Soro, Marrone, Vivirito, Piro, Pinna, Serturini (Cangiano), Strisciuglio (Rogazione). All. D’Ermilio
UPC TAVAGNACCO: Ferroli, Martinelli, Frizza, Mella, Brumana, Tuttino, Polli (Cecotti), Erzen, Catena, Mascarello, Camporese. All. Cassia
ARBITRO:  Gigliotti di Cosenza
MARCATORI:  2’ Serturini