23 settembre 2019
Aggiornato 20:30
Tra Chiusaforte e Fusine

Cnsas impegnato in due interventi di bonifica dopo il distacco di due valanghe

La prima segnalazione è arrivata dalla zona del rifugio Zacchi. Il secondo allarme è scattato poco dopo a Sella Nevea. Per fortuna non ci sono stati feriti
Cnsas impegnato in due interventi di bonifica dopo il distacco di due valanghe
Cnsas impegnato in due interventi di bonifica dopo il distacco di due valanghe

CHIUSAFORTE – Il Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico del Fvg è stato impegnato, nella mattinata di sabato, in due interventi di bonifica dopo il distacco di due valanghe. Per fortuna, in quel momento si trovava in zona e quindi, dopo le verifiche del caso, l’allarme è rientrato.

La prima segnalazione è arrivata dalla zona del rifugio Zacchi, dove tra venerdì e sabato sono caduti quasi due metri di neve. Qui una valanga ha invaso la strada che porta alla struttura, che si trova sopra i laghi di Fusine. Il Cnsas ha controllato che nessun escursionista fosse stato ricoperto dalla neve.

Il secondo allarme è scattato poco dopo a Sella Nevea, alle 10.45, per una slavina che ha lambito una delle piste del comprensorio. Il personale del Cnsas e del Soccorso Alpino della Gdf è intervenuto per verificare che nessuno fosse rimasto sotto la neve.