25 febbraio 2020
Aggiornato 16:30
Lunedì19 febbraio

'Omaggio al Viaggiatore': una giornata di incontri, conversazioni e letture per ricordare Pierluigi

Appuntamento a Palazzo Antonini alle 14.30 con un convegno e quindi alle 20.45 al Teatro Nuovo Giovanni da Udine per un altro appuntamento
'Omaggio al Viaggiatore': una giornata di incontri, conversazioni e letture per ricordare Pierluigi
'Omaggio al Viaggiatore': una giornata di incontri, conversazioni e letture per ricordare Pierluigi

UDINE – È scivolato via all’alba di una giornata d’ottobre, lasciandoci increduli e ancora affamati della sua poesia. A poco più di quattro mesi dalla scomparsa, lunedì 19 febbraio, Udine si raccoglie intorno a Pierluigi Cappello per ricordarne il respiro, la purezza essenziale dei versi, e gli dedica una giornata di incontri, conversazioni e letture: un tributo fortemente voluto dall’Università degli Studi di Udine, dal Comune di Udine e dalla Fondazione Teatro Nuovo Giovanni da Udine per celebrare quell’uomo e la sua poesia silenziosa, spesso racchiusa nella lingua ruvida eppure tenera della sua terra.

Omaggio al Viaggatore
Lunedì 19 febbraio, dunque, sarà il momento. Omaggio al Viaggatore: un ricordo di Pierluigi Cappello inaugurerà alle 14.30 all’Università di Udine con il convegno «Pierluigi Cappello: un poeta sulla pista della luce», in programma nella sala ‘Gusmani’ di Palazzo Antonini (via Petracco 8, Udine). Porteranno i saluti il rettore dell’Ateneo friulano, Alberto De Toni, l’assessore alla cultura del Comune di Udine Federico Pirone, i direttori dei Dipartimenti di Lingue e letterature, comunicazione e società e di Studi umanistici e del patrimonio culturale, rispettivamente Antonella Riem e Andrea Zannini. Modereranno i docenti Franco Fabbro e Vincenzo Della Mea. Dalle 15 si susseguiranno gli interventi di esponenti del mondo culturale e letterario e amici di Pierluigi Cappello: Gian Mario Villalta, «Parola Data»; Nicola Crocetti, «Pierluigi Cappello un poeta diverso»; Angela Urbano, «Essere l’editor di un poeta»; Giampaolo Gri, ««Siarant i vôi per viodi». L’esperienza al limite in Pierluigi Cappello», Anselmo Paolone, «Educazione e composizione poetica in Pierluigi Cappello»; Aldo Colonnello, «Andare a bottega di poesia con Pierluigi Cappello», Isabella e Tiziana Pers e Paolo Medeossi, «Con Pierluigi, cercando la Luna in un altro Friuli». Alle 17.20 le conclusioni. «Con questo convegno si apre una pagina di studio e di riflessione sull'esperienza letteraria, educativa e umana di Pierluigi Cappello – spiega il rettore Alberto De Toni -. L'Università di Udine, che ha voluto assegnargli la Laurea honoris causa, deve molto a questo testimone del nostro tempo».

Documentari e interviste
A una riflessione a più voci, accompagnata dalla lettura di versi e alla proiezione di documentari e interviste, una delle quali in parte inedita, sarà dedicato l’appuntamento serale al Teatro Nuovo Giovanni da Udine (via Trento 4, - Udine, con inizio alle ore 20.45) dal titolo «Conversazioni, visioni e letture. Pierluigi Cappello: incontri sulla pista della luce». Interverranno il direttore artistico prosa Giuseppe Bevilacqua, il videomaker Paolo Comuzzi, il regista Marco D’Agostini docente di Ripresa e Regia e Montaggio digitale all’Università di Udine, la produttrice e divulgatrice d’arte Augusta Eniti, il giornalista Paolo Medeossi e il saggista e critico letterario Mario Turello. «La poetica di Pierluigi Cappello, basata, come ci ricorda Mario Turello, sul comprendere, abbracciare, contemplare, commuoversi, evoca una necessità, un compito che è anche quello di un teatro vivo – sottolinea il direttore artistico prosa Giuseppe Bevilacqua -. L’impegno civile di Cappello a una Educazione alla poesia si è concretamente rivelato come una rete di relazioni umane creative, a cui il nostro teatro, che pensiamo come un «bene di relazione», sente necessario dare spazio favorendo l’incontro tra chi ne ha accolto e riproposto in modi diversi la grande eredità». L’ingresso è libero previo ritiro tagliando segnaposto alla biglietteria del Teatro in via Trento 4, a partire da martedì 13 febbraio (orari: dalle 16 alle 19; lunedì 19 febbraio biglietteria aperta dalle 19.15).