Il dramma

Il ricordo di Veronica Diplotti: «Si è spento il nostro sole»

Sul corpo della 19enne morta domenica all'alba in un incidente stradale sarà eseguita l'autopsia. Il ragazzo alla guida dell'Honda Civic, Giacomo Misano, dopo alcune ore trascorse in ospedale è già stato dimesso con una prognosi di 7 giorni

Il ricordo di Veronica Diplotti: «Si è spento il nostro sole» (© Facebook)

PREMARIACCO – Stava tornando a casa dopo aver partecipato a una festa di Carvenale Veronica Diplotti, la 19enne morta all’alba di domenica in un incidente stradale. Avrebbe compiuto 20 anni il prossimo 7 giugno. Insieme a lei, sull’auto che si è schiantata contro un gelso tra Orsaria di Premariacco e Buttrio, dove la giovane abitava, c’era un 22enne, Giacomo Misano, che dopo alcune ore trascorse in ospedale è già stato dimesso con una prognosi di 7 giorni. Il ragazzo, anche lui residente a Buttrio, è indagato dalla Procura di Udine per omicidio stradale, una prassi in questi casi.

Purtroppo per Veronica, che è stata sbalzata fuori dall’auto, all’arrivo dei soccorsi non c’era già più nulla da fare. Troppo gravi le ferite riportate dalla giovane. I carabinieri della Compagnia di Cividale sono al lavoro per ricostruire nei dettagli la dinamica dell’incidente, valutando a che velocità procedesse la Honda Civic guidata dal 21enne e se la ragazza avesse o meno allacciato la cintura di sicurezza. Sul suo corpo sarà eseguita l’autopsia.

Veronica Diplotti era una giovane allegra e spensierata, che amava l'arte in tutte le sue forme. Dopo aver trascorso qualche tempo all’Istituto Sello di Udine, ‘Lala’, così la chiamavano gli amici, stava per aprire un negozio di tatuaggi. Un vero dramma la sua scomparsa, per la famiglia (mamma, papà e fratello gemello) e per i tanti amici. «Si è spento il nostro sole», ricorda un ragazzo che con lei aveva condiviso gli anni del Sello. Fantasiosa, brillante, estrosa: sono gli aggettivi più usati da chi la conosceva per descriverla. I genitori di Veronica sono molto conosciuti: oltre a gestire il salone di parrucchiera Structura di Udine, sono dei validi sportivi. Centinaia i messaggi di cordogli che stanno arrivando in queste ore.