16 agosto 2018
Aggiornato 02:00

Mercoledì delle Ceneri: curiosità sul primo giorno di Quaresima

In questa giornata si celebra il rito con il quale sul capo dei fedeli viene impressa una croce, ‘disegnata’ con le ceneri benedette, ricavate bruciando i rami d’olivo dell’anno precedente
Mercoledì delle Ceneri: curiosità sul primo giorno di Quaresima
Mercoledì delle Ceneri: curiosità sul primo giorno di Quaresima (Shutterstock.com)

FVG - Mercoledì delle Ceneri: il Carnevale è ormai alle spalle, per la religione Cattolica inizia la Quaresima (periodo nel quale astenersi da tutto ciò che non è sobrio). In questa giornata comincia il periodo cosiddetto di liturgia penitenziale che avvia la fase di preparazione dei fedeli al mistero della Pasqua. La tradizione quindi vuole che il Mercoledì delle Ceneri tutti i fedeli osservino il digiuno (evitando in particolare modo la carne, così come nel Venerdì Santo) e facciano, appunto, penitenza.

Ceneri
In questa giornata si celebra il rito con il quale sul capo dei fedeli viene impressa una croce, ‘disegnata’ con le ceneri benedette, ricavate bruciando i rami d’olivo dell’anno precedente.
Una cerimonia molto antica e che in una prima fase coinvolgeva i soli penitenti ma che è stata estesa a tutti fedeli quando fu abolita la penitenza pubblica.
Le Ceneri sono un simbolo. Da un lato rappresentano la precarietà della vita umana, i limiti dell’uomo rispetto a Dio. Non a caso, infatti, durante il rituale il sacerdote recita infatti la formula: «Ricorda uomo che sei polvere e polvere ritornerai». Nella Bibbia, inoltre, la cenere è anche correlata al concetto di umiltà e pentimento (episodio di Ninive). Il riferimento alla polvere (cenere) è anche un invito alla conversione (da intendersi come cambiamento nella direzione del cammino della propria vita): «Convertitevi e credete al Vangelo» con il quale si sottolinea il valore di rinnovamento e rinascita rappresentato dalla Pasqua. Con questa giornata comincia dunque il cammino di penitenza dei fedeli, che saranno assolti dai peccati nel Giovedì Santo. 

Differenze
Nel rito ambrosiano, invece, non c’è il Mercoledì delle Ceneri. La Quaresima inizia la domenica seguente, è in quell’occasione che avviene l’imposizione delle Ceneri. Altra caratteristica ‘ambrosiana’ è rappresentata dai venerdì ‘aliturgici’. Nei venerdì di Quaresima le chiese hanno sull’altare maggiore una grande croce di legno, con il sudano bianco: simbolo del Calvario e segno di abbandono. In quelle giornate non si celebra la Messa e non si distribuisce l’eucaristia.
Diversa poi è la tradizione per la Chiese Ortodosse Orientali le quali non celebrano questo rito, la loro Quaresima comincia il lunedì seguente, il ‘Lunedì Purificato’.