Sabato 17 febbraio, alle ore 18.30

‘Quarant’anni di pittura’: a Cividale inaugura un’antologica su Antonio Pirone

L’esposizione cividalese presenterà al pubblico non una sola tematica, ma diverse: vedute di piazze, scorci di paesaggi urbani monumentali, strumenti musicali riassemblati talvolta in modalità fantasiosa

‘Quarant’anni di pittura’: a Cividale inaugura un’antologica su Antonio Pirone (© Antonio Pirone)

CIVIDALE - Sabato 17 febbraio, alle 18.30, le porte della Chiesa di Santa Maria dei Battuti, a Cividale del Friuli, si apriranno per ospitare la mostra ‘Quarant’anni di pittura’ di Antonio Pirone, artista udinese che da sempre ama la pittura di tipo gestuale, stile nel quale cerca di condurre la sua mano senza inibizione né ripensamenti e con immediatezza.

Diverse tematiche
L’esposizione cividalese presenterà al pubblico non una sola tematica, ma diverse: vedute di piazze, scorci di paesaggi urbani monumentali, strumenti musicali riassemblati talvolta in modalità fantasiosa. Nella mostra saranno esposte anche delle sedute colorate che fanno parte di un progetto dal titolo «Sedersi sul colore e non sporcarsi i pantaloni», ideato da Pirone diversi anni fa proprio durante la sua attività di insegnante al Convitto Nazionale Paolo Diacono di Cividale, «progetto che continuo ancora a portare avanti nelle scuole», spiega l’artista. Le opere in mostra «sono realizzate secondo vari tipi di tecnica – continua Pirone - dall'olio su tela, alla tempera, ai gessetti colorati, all'acquarello, al collage, all'assemblaggio di vari tipi di materiale. I soggetti che ricorrono in questi 40 anni sono sempre stati ispirati dai ricordi e dalle emozioni personali, non tralasciando la contaminazione che la pittura può avere con la musica».

Informazioni: La mostra resterà aperta al pubblico dal 18 febbraio fino all’11 marzo, il sabato e la domenica dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 19. Ingresso gratuito.