23 ottobre 2018
Aggiornato 01:30

Intenzione di voto nel Nordest: centrodestra avanti, M5S primo partito

Grillini dati al 23,8%, Lega al 20,2%, Partito Democratico al 19,6%, Forza Italia al 14,8%. Ampia la fetta di indecisi o astenuti, pari al 40%
Intenzioni di voto nel Nordest: centrodestra avanti, M5S primo partito
Intenzioni di voto nel Nordest: centrodestra avanti, M5S primo partito (Diario)

FVG – Si avvicina la data delle elezioni politiche ma la tendenza non cambia. Il centrodestra pare essere in vantaggio, con il Movimento 5 Stelle destinato a diventare il primo partito in Italia e il Pd costretto a veder ridotti (e non di poco) i propri consensi. L’ultima previsione sulle intenzioni di voti degli elettori per la Camera dei Deputati è stata realizzata da Demos&Pi per Il Gazzettino, e ha preso in considerazione un campione di elettori del Nordest (Fvg, Veneto e Trentino).

Stando a questa stima di voto, il M5S sarebbe avanti con il 23,8% (alle Europee si fermò al 19,4%, alle elezioni del 2013 arrivò al 26,1%), seguito dalla Lega con il 20,2% (era al 13,7% alle Europee, al 9,6% alle Politiche del 2013), dal Partito Democratico con il 19,6% (38,7% alle Europee, 22,1 nel 2013) e da Forza Italia con il 14,8% (14,3% alle Europee, 18,4% alle Politiche). Fratelli d’Italia è dato al 5,6%, Liberi e Uguali al 5,4%. Notevole la fetta degli astenuti o degli indecisi, pari al 40,4%.

Proprio questi ultimi potrebbero essere decisivi nella corsa al Parlamento e non a caso, i candidati, cercheranno, soprattutto nell’ultima settimana di campagna elettorale, di convincere questi ‘indecisi’ o scontenti della politica. Non sarà una cosa facile, ma riuscirci vorrebbe dire spostare gli equilibri verso una o l’altra forza politica. C'è tempo fino al 4 marzo.