23 ottobre 2018
Aggiornato 01:30

Travolti da un lastrone di neve e ghiaccio sulle pendici del monte Polinik

E’ successo a due escursionisti partiti da Udine mercoledì per tentare la scalata con le ciaspe della montagna che si trova sul versante carinziano delle Alpi Carniche
Travolti da un lastrone di neve e ghiaccio sulle pendici del monte Polinik
Travolti da un lastrone di neve e ghiaccio sulle pendici del monte Polinik (Spiegel Online)

UDINE – Sono stati travolti da un lastrone di neve e ghiaccio mentre si trovano a un’altitudine superiore ai 2 mila metri, sulle pendici del monte Polinik, ma sono miracolosamente sopravvissuti. E’ successo a due escursionisti partiti da Udine mercoledì per tentare la scalata con le ciaspe della montagna che si trova sul versante carinziano delle Alpi Carniche.

Pur essendo stati trascinati per diverse centinaia di metri più a valle, ai due escursionisti di 45 e 46 anni, è andata sostanzialmente bene. Uno è stato ricoverato all’ospedale di Lienz per problemi agli arti inferiori, mentre l’altro è uscito incolume dalla slavina, riuscendo a raggiungere il fondovalle con le proprie gambe. 

L’incidente, come riportano i media austriaci, è avvenuto attorno alle 12.30, a circa 180 metri dalla vetta del Polinik. A lanciare l’allarme è stato uno dei due escursionisti, il 45enne, che dopo aver liberato dalla neve l’amico, è sceso a valle per chiedere aiuto, incrociando altri due scialpinisti. Sul posto sono intervenuti l’elicottero del 118, che ha portato il 46enne in sopedale, e il Soccorso alpino.