14 novembre 2018
Aggiornato 21:30

Domenica senza campo per la Gsa che si prepara per Jesi

Mercoledì 28 febbraio Ferrari e compagni, alle ore 20.30, calcheranno il parquet di Jesi per affrontare la Termoforgia nell'ottava giornata di ritorno
Domenica senza campo per la Gsa che si prepara per Jesi
Domenica senza campo per la Gsa che si prepara per Jesi (Diario di Udine)

UDINE - Weekend diverso dagli altri per la Gsa Udine che questo fine settimana non sarà impegnata in campionato. Il prossimo appuntamento ufficiale per i bianconeri è, infatti, fissato per mercoledì 28 febbraio quando Ferrari e compagni, alle ore 20.30, calcheranno il parquet di Jesi per affrontare la Termoforgia nell'ottava giornata di ritorno. All'andata, la formazione allenata da coach Cagnazzo giocò un bello «scherzetto» ai friulani andando a violare il Carnera vincendo per 70 a 68. Da quella volta, in casa, Udine non ha più perso un colpo.

I giocatori e lo staff della squadra friulana rimarranno successivamente  nella località marchigiana che ospiterà dal 2 al 4 marzo le finali di Coppa Italia di serie A2. In tale competizione l'Apu esordirà il 2 marzo alle ore 15.30 contro Biella, attualmente al 2o posto in classifica, in coabitazione con Scafati, nel girone ovest. Per incentivare il sostegno dei suoi supporters dal Friuli, la società udinese è venuta incontro  mettendo a disposizione un pullman che raggiungerà la città marchigiana in tempo utile per seguire il match di Coppa Italia. Per adesioni e informazioni, il numero da contattare è 3332063375.
Questi giorni senza impegni ufficiali sono, perciò, utili ai bianconeri per fare allenamenti più approfonditi, recuperare i lungodegenti Pinton e Benevelli e tirare anche un po' il fiato in vista di un finale di stagione che vede ben 11 formazioni, anche la stessa Jesi che ha 6 punti in meno di Udine, in lizza per assicurarsi uno degli 8 posti per i prossimi play-off promozione.

Per i Pinton e Benevelli che dovrebbero ritornare presto a disposizione di coach Lardo, c'è un La Torre che, invece, si è allontanato da Udine. La guardia, giunta nel corso della stagione a rinforzare il reparto «piccoli» dei bianconeri (anche se parliamo di uno alto 2.04 m), è stata, infatti, rilasciata dal club udinese e si è già accasata a Rieti che milita nel girone ovest di serie A2. L'ex Treviso e Milano, dopo un confortante esordio in maglia Gsa (7 punti in 18 minuti a Bergamo), è stato sempre meno impiegato da Lardo in campionato, collezionando a referto più di un «n.e.» e, considerati l'arrivo di Bushati ed il prossimo reintegro in squadra di Pinton, ha preferito chiedere la cessione per potere giocare maggiormente.