21 settembre 2018
Aggiornato 22:30

Ecco Burian: a Fusine registrati -24.5°

Poco al di sotto la temperatura sul Lussari (-21°) e sul monte Zoncolan (-19.6). Anche Udine e Pordenone finite sotto zero. Andrà meglio da giovedì
Ecco Burian: a Fusine registrati -24.5°
Ecco Burian: a Fusine registrati -24.5° (Skiforum (foto archivio))

UDINE – Burian è arrivato. Il vento siberiano ha portato a un brusco calo delle temperature su tutta la regione già da sabato, ma è tra domenica e lunedì che i termometri sono andati abbondantemente sotto lo zero. Secondo i dati dell’Osmer Fvg, lo scettro del gelo spetta a Fusine, nel Tarvisiano, dove lunedì 26 febbraio sono stati registrati -24.5°. Poco al di sotto la temperatura sul Lussari (-21°) e sul monte Zoncolan (-19.6). QUI i dati di tutte le stazioni di rilevamento del Friuli Venezia Giulia.

ANCHE PIANURA E COSTA SOTTO ZERO - Il freddo ha fatto capolino anche in pianura e in collina: a Cividale il termometro ha toccato i -6.7°, a Fagagna i -6.6°, -4,3° a Talmassons, -5.9° a Udine, -4.6° a San Vito al Tagliamento, a Pordenone -7.1°. Non è stata risparmiata nemmeno la costa: -4° a Lignano Sabbiadoro, -4.5° a Grado, -4.5° a Muggia.

LE PREVISIONI - La situazione non è destinata a migliorare nel breve termine: come riferisce il dipartimento della Protezione Civile fino a mercoledì clima gelido in tutto il Centro-Nord Italia. Le temperature, un po’ ovunque, non supereranno lo zero nemmeno di giorno. La situazione tornerà nella norma a partire da giovedì.