18 novembre 2018
Aggiornato 14:00

Teatro Nuovo, spazi aperti all’arte e all’eccellenza dei maestri artigiani

‘Foglie dello stesso albero – Quattro atelier in scena’ è il titolo dell’esposizione accolta al Giovanni da Udine fino al 14 aprile
Teatro Nuovo, spazi aperti all’arte e all’eccellenza dei maestri artigiani
Teatro Nuovo, spazi aperti all’arte e all’eccellenza dei maestri artigiani (Teatro Giovanni da Udine)

UDINE – Sperimentazioni orafe, tessuti unici, preziose opere di legatoria e sculture che riportano a nuova vita il metallo: sono questi i tesori della mostra ’Foglie dello stesso Albero – Quattro atelier in scena’ che sarà ospitata al Teatro Nuovo Giovanni da Udine dal prossimo 9 marzo. L’allestimento è il primo del genere ad essere accolto in via Trento 4 dopo l’approvazione di un disciplinare che apre gli spazi del Teatro Nuovo - foyer in primis, ma non solo -  anche ad attività artistiche non strettamente di spettacolo, e quindi a mostre di opere contemporanee di alto profilo.

DUPLICE OBIETTIVO - Un’iniziativa che ha il duplice obiettivo di allargare l’offerta culturale del Giovanni da Udine e di dare un’opportunità di visibilità ad artisti e artigiani meritevoli. ‘Il Teatro Nuovo è nato per ospitare le arti dello spettacolo, ma occasionalmente è già stato utilizzato come spazio espositivo di forme d’arte diverse – spiega il presidente della Fondazione Paolo Vidali -; sono diversi gli artisti e gli artigiani di riconosciuto valore che chiedono di poter esporre qui le loro opere perciò abbiamo creato un’apposita commissione che valuti le proposte in tal senso, incentivi e regolamenti l’uso degli spazi’.

FOGLIE DELLO STESSO ALBERO - Si inizia dunque venerdì 9 marzo (la vernice è alle 18) con ’Foglie dello stesso albero – Quattro atelier in scena e le opere di quattro botteghe creative, realtà di rilievo del nostro territorio ma apprezzate e conosciute anche oltre i confini nazionali: Arteviva, Fucina Longobarda Mazzola, Legatoria Ciani e Studio Comelli.’ L’esposizione raccoglie una quarantina di opere alcune delle quali sono frutto del fascino suscitato negli artisti dal mondo del teatro, al quale rendono omaggio. La mostra è visitabile fino al 14 aprile dal pubblico del Teatro negli orari di programmazione degli spettacoli.

IL DISCIPLINARE PER GLI SPAZI ESPOSITIVI DEL TEATRO NUOVO - La commissione incaricata di valutare le richieste di utilizzo degli spazi espositivi è composta da tre membri - uno indicato dai Civici Musei, uno nominato dalla Fondazione e competente in merito all'artigianato artistico ed un terzo, sempre nominato dal CdA della Fondazione –è attualmente composta da Vania Gransinigh, Conservatrice del Museo di arte moderna e contemporanea Casa Cavazzini di Udine, Corrado Albicocco dell’omonima Stamperia d'Arte di Udine ed Elena Tammaro, membro del Cda.