17 novembre 2018
Aggiornato 15:00

Hypo Bank, nuova procedura di licenziamento collettivo: 37 gli esuberi

L'avvio della procedura apre una fase di trattative aziendali di 45 giorni
Hypo Bank, nuova procedura di licenziamento collettivo: 37 gli esuberi
Hypo Bank, nuova procedura di licenziamento collettivo: 37 gli esuberi (Diario di Udine)

UDINE - Hypo Alpe Adria Bank, la banca italiana dell'istituto di credito austriaco con sede a Tavagnacco (Udine), ha formalizzato l'avvio di una nuova procedura di licenziamento collettivo. In questa fase l'esubero riguarda 37 persone, al 30 giugno.

"Il Friuli Venezia Giulia non è in grado di riassorbire un così elevato numero di bancari. Abbiamo chiesto all'azienda di attivare dei contratti di solidarietà coperti con i fondi di settore per avviare un percorso di riconversione in base alle esigenze del tessuto imprenditoriale regionale", fa sapere Pietro Santoro della Fisascat Cisl che dal primo marzo, insieme ai colleghi di Fabi e Fisac Cgil, incontrerà in assemblea i lavoratori per spiegare la situazione. L'avvio della procedura apre una fase di trattative aziendali di 45 giorni. In caso di mancato accordo si passerà poi a un tavolo di trattativa regionale. L'istituto di credito, che è destinato a chiudere i battenti nel giro di un paio d'anni, ha già effettuato circa 200 licenziamenti tra il 2016 e il 2017.