21 giugno 2019
Aggiornato 02:00
Domenica 4 marzo

La scortecata: Emma Dante con il suo ultimo lavoro al Palamostre di Udine

Al termine dello spettacolo è previsto un dialogo fra la compagnia e il pubblico
La scortecata: Emma Dante con il suo ultimo lavoro al Palamostre di Udine
La scortecata: Emma Dante con il suo ultimo lavoro al Palamostre di Udine

UDINE - Domenica 4 marzo la regista palermitana Emma Dante è la protagonista, con la sua ultima creazione La scortecata, del nuovo appuntamento di Teatro Contatto 36.  Lo spettacolo è in scena al Teatro Palamostre di Udine, alle 21. Al termine dello spettacolo è previsto un dialogo fra la compagnia e il pubblico.

EMMA DANTE - torna a praticare il suo straordinario teatro di attori, partiture fisiche e drammaturgia popolare nell’adattamento scenico di un racconto settecentesco estratto da Lo cunto de li cunti di Giambattista Basile. Sul modello del Decameron di Boccaccio, Lo cunto de li cunti è una raccolta di 50 fiabe in dialetto napoletano raccontate in 5 giorni che dà vita a un mondo fantastico e sofisticato, partendo dal basso.

LO SPETTACOLO - L’opera ha già ispirato il regista Matteo Garrone per il suo film, Il racconto dei racconti e ora, su quello stesso immaginario,  prolifera, magnifico e potente, il teatro di Emma Dante: un teatro, il suo, fatto d’attori di forte presenza verbale e fisica, che racconta sempre relazioni, in famiglia e nella società, oggi affermato e prodotto dai festival e teatri più autorevoli, dal Festival di Avignone a Spoleto, dal Piccolo Teatro, al Teatro alla Scala (che ha prodotto la sua opera d’esordio, Carmen) al teatro della sua città, il Biondo di Palermo. Con due attori maschi nella parte di Carolina e Rusinella, le due vecchiette che fanno innamorare con la loro voce addirittura un Re, alla regista palermitana bastano una scena vuota, due semplici seggiole, una porta e un castello in miniatura, per accompagnarci in un mondo fatto di illusioni e sogni. Il duetto d’eccezione è interpretato da Carmine Maringola e Salvatore D’Onofrio.

UFFICIO RICORDI SMARRITI - Lo spettacolo di Emma Dante è in doppia visione, sabato sera, con Ufficio ricordi smarriti, il progetto di Rita Maffei per il Collettivo N46°-E 13°, arrivato all’episodio 5 e in scena nella Sala Carmelo Bene del Palamostre (dalle 19 alle 21), (repliche anche il 1 e 2 marzo, sempre 19-21. Prenotazione obbligatoria).

INFO E BIGLIETTERIA TEATRO CONTATTO -  Teatro Palamostre, piazzale Paolo Diacono 21 , apertura: da martedì a sabato, ore 17.30 - 19.30, tel +39 0432 506925 (biglietteria@cssudine.itwww.cssudine.it – online: Vivaticket )