18 novembre 2018
Aggiornato 21:00

Pordenone, intensa attività dei musei per far conoscere il patrimonio culturale cittadino

Museo Archeologico la prima domenica del mese per gli adulti. Per i bambini e famiglie la terza al Museo Archeologico e la quarta a Palazzo Ricchieri
Intensa attività dei musei nel pordenonese per far conoscere il patrimonio culturale cittadino
Intensa attività dei musei nel pordenonese per far conoscere il patrimonio culturale cittadino (Comune di Pordenone)

PORDENONE - Con un articolato nei contenuti e pianificato programma, l’Amministrazione comunale ha predisposto un calendario per far conoscere in modo approfondito la consistenza e la qualità del patrimonio culturale cittadino aprendo periodicamente e sistematicamente le sue strutture. «Accanto alle mostre temporanee di valore e alle altre iniziative legate alla realtà culturale contemporanea - commenta l’assessore alla cultura Pietro Tropeano, - questa è un’ulteriore opportunità finalizzata a valorizzare la 'ricchezza' di quelle espressioni e manifestazioni del genere umano che hanno contribuito a definire l’identità del territorio ed in particolare della nostra città».

MUSEO ARCHEOLOGICO DEL CASTELLO DI TORRE - I percorsi guidati 'Domenica al Castello' al Museo Archeologico del Castello di Torre riprendono domenica 4 marzo e per consolidare ulteriormente la qualità dell’offerta culturale saranno proposti per tutto il 2018 ogni prima domenica del mese. Personale preparato ed esperto introdurrà i visitatori adulti agli argomenti legati alla preistoria, all’archeologia, alla pittura, agli usi, costumi e tradizioni delle popolazioni antiche, arricchiti anche da varie attività. Domenica dunque appuntamento alle 16.30 con un affascinante viaggio che si sviluppa tra i reperti preistorici del Museo per ricostruire la vita delle più antiche genti che popolarono il nostro territorio; dai cacciatori paleolitici agli abitanti delle palafitte di Palù di Livenza. Ma l’offerta culturale del Museo archeologico raddoppia.
Infatti ogni terza domenica del mese sono in programma attività di laboratorio dedicate ai bambini dai 6 agli 11 anni e alle famiglie. Il primo appuntamento è per domenica 18 marzo alle 16.30 con un excursus sul pane; «quello mangiato nella preistoria era davvero come lo conosciamo oggi?». Attraverso l’esperienza della macinazione si potrà scoprire quanto lavoro c‘era dietro ad un pezzo di pane…preistorico. Nel corso dell’anno poi saranno organizzati laboratori sui filati e sulle pelli utilizzate per le vesti, sulla lavorazione delle pietra e dell’argilla, sui mosaici e sugli affreschi delle case e le loro caratteristiche, sulle attrezzatture ed utensili di uso quotidiano e su altri strani reperti. L’esercizio della manualità abbinata alle curiosità da soddisfare.

MUSEO CIVICO D'ARTE PALAZZO RICCHIERI - Al Museo civico d’arte di Palazzo Ricchieri invece il 25 marzo alle 16.30 è in programma la visita guidata dedicata alle opere pordenonesi di Antonio de’ Sacchis detto 'Il Pordenone' . Ed un altro significativo ciclo di iniziative sarà proposto regolarmente la quarta domenica del mese con il primo appuntamento fissato per il 22 aprile. Ogni incontro sarà rivolto ad un particolare tema delle collezioni musdeali nell’intento di aumentare ed incentivare la frequentazione della struttura di Corso Vittorio Emanuele. Gli argomenti saranno affrontati contemporaneamente su due 'livelli' da storici dell’arte e da
esperti in ambito educativo che cureranno una visita didattica di approfondimento tematico per adulti e un laboratorio ludico-didattico per i bambini. Il ciclo si aprirà con un viaggio tra le tecniche artistiche illustrate agli adulti e il laboratorio di colori per i bambini. Negli incontri si affronteranno tematiche legate ai dipinti, all’architettura, alle sculture, ai personaggi ed artisti che hanno caratterizzato la vivacità culturale della città. Tutti i percorsi sono gratuiti per i bambini e l’ingresso al museo ridotto ad un euro è pressoché simbolico.