17 giugno 2019
Aggiornato 13:30
Giovedì 8 marzo alle 20.45 al Teatro Palamostre

Udine consegna la cittadinanza onoraria ad Angela Staude Terzani

La serata evento, organizzata da vicino/lontano e Comune, sarà condotta da Gad Lerner. Ospite, oltre ad Angela, suo figlio Folco
Udine consegna la cittadinanza onoraria ad Angela Staude Terzani
Udine consegna la cittadinanza onoraria ad Angela Staude Terzani

UDINE - «Con impegno e costante collaborazione ha contribuito ad arricchire la vita culturale della città di Udine rendendone più alto il prestigio e legandone il nome al premio letterario dedicato a sua marito». Con questa motivazione, giovedì 8 marzo, proprio nella giornata internazionale della donna, verrà conferita, alle 20.45 al Teatro Palamostre di Udine, la cittadinanza onoraria ad Angela Staude Terzani, moglie di Tiziano Terzani e presidente della giuria del premio letterario internazionale intitolato proprio al grande scrittore e giornalista scomparso nel 2004 e promosso dall'associazione vicino/lontano insieme alla stessa famiglia Terzani. Una decisione, quella della giunta di concedere la cittadinanza alla signora Terzani, fatta propria poi anche da tutto il Consiglio comunale che ha votato favorevolmente all'unanimità la proposta a novembre scorso.

OSPITI D'ECCEZIONE - Non una semplicemente cerimonia, tuttavia, perché quella di giovedì si preannuncia come una vera e propria serata evento a cui sono stati invitati a partecipare anche gli altri due sindaci che hanno visto nascere e crescere il Premio Terzani, Sergio Cecotti prima, e Furio Honsell poi. A fare gli onori di casa, oltre al sindaco in carica, Carlo Giacomello e l'assessore alla Cultura, Federico Pirone sarà il giornalista Gad Lerner, che proprio lo scorso anno ha pubblicato per Feltrinelli 'Concetta. Una storia operaia', la storia della donna, Concetta Candido, che sempre l'anno scorso si diede fuoco all’Inps di Torino. Un racconto intimo e appassionante sulla retrocessione del lavoro nel nostro Paese che tocca, inevitabilmente, anche il tema della condizione femminile nel mondo del lavoro e che torna, quindi, quanto mai attuale proprio nella giornata dedicata alle donne.
Ospite d'eccezione della serata, organizzata da vicino/lontano e dal Comune di Udine, sarà poi, oltre ad Angela ovviamente, suo figlio Folco Terzani, che sarà intervistato dai ragazzi della redazione del Messaggero Veneto scuola. Sullo sfondo dell'intervista, l'ultimo libro scritto dal figlio di Tiziano e Angela 'Il cane, il lupo e Dio', che dopo il bestseller 'La fine è il mio inizio', scritto insieme al padre, segna l'atteso ritorno in Longanesi di Folco con una favola sulla natura, l'amicizia e il senso del divino.

LE PAROLE DI ANGELA STAUDE TERZANI - «Il festival vicino/lontano e il premio letterario intitolato al mio amato marito – commenta commossa, Angela Terzani – mi hanno portata qui. Udine, negli ultimi quattordici anni, è diventata la mia seconda casa. Fin dalla prima volta ho scoperto una città bella, con una lunga storia alle spalle, e una comunità che coltiva le sue tradizioni con orgoglio e discrezione, ma aperta al mondo e curiosa del futuro. Da questa città sono stata accolta, insieme ai miei figli, come un’amica. Da subito i suoi cittadini hanno creato intorno a noi un’atmosfera di accoglienza, di affetto e quasi di intimità, come avviene in una famiglia. Cosa dire ora che sono stata ufficialmente invitata a farne parte anch’io? È un onore che mi commuove oltre ogni parola che possa trovare, un grande regalo che mi fate. Grazie!». Emozionato per la serata anche il presidente di vicino/lontano, Guido Nassimbeni. «Tiziano Terzani – sottolinea – con il suo lavoro di giornalista e di scrittore ha saputo creare quel ponte tra le diversità e le differenze che dà modo anche ad altri di capire un mondo che cambia velocemente. E se tutti gli anni, nel suo nome, continuiamo a riflettere qui a Udine su 'che mondo fa' lo dobbiamo soprattutto ad Angela, che ha accettato con entusiasmo di legare il nome di suo marito al nostro festival e alla nostra città. Siamo per questo particolarmente grati al Comune che ha subito accolto, con convinzione, la nostra richiesta».

UNA TESTIMONIAL PER LA CITTA' - Molte le ragioni che hanno spinto la giunta guidata dall'ex sindaco Honsell a proporre al Consiglio questa onorificenza. Angela Staude Terzani, insieme alla sua famiglia, grazie all’iniziativa di vicino/lontano, fin dal 2004 ha stabilito un forte e consolidato legame con la città di Udine, cui ha generosamente affidato il compito e l’onore esclusivo, di celebrare con un importante premio letterario internazionale la memoria del marito Tiziano Terzani, sapiente testimone del nostro tempo. La città, e non solo, attende ogni anno l'arrivo del premio e del festival «come un appuntamento irrinunciabile – si legge nelle premesse della delibera –. Angela Staude Terzani non ha mai fatto mancare la sua collaborazione alle iniziative del festival, coinvolgendo spesso, grazie alle amicizie che hanno arricchito la sua vita di viaggiatrice al seguito del lavoro del marito, personaggi di caratura e prestigio internazionale altrimenti irraggiungibili». Ma non solo, perché Angela non ha mai fatto mancare nemmeno la sua presenza sul palco del Giovanni da Udine in occasione della consegna del Premio Terzani. Così come farà per la XIV edizione di vicino/lontano, in calendario dal 10 al 13 maggio 2018 (la serata del premio sarà al Giovanni da Udine sabato 12). In poche parole, Angela Staude Terzani è stata una testimonial d'eccezione non solo per l'associazione vicino/lontano, ma anche e soprattutto per la città di Udine che ora, le conferisce questo riconoscimento accogliendola tra i suoi cittadini onorari. La partecipazione all'evento di giovedì 8 marzo al Teatro Palamostre di Udine (piazzale Paolo Diacono) è a ingresso gratuito fino ad esaurimento dei posti disponibili.