18 marzo 2019
Aggiornato 19:00
toL'even

Crazy Bob, festa di ingegno e goliardia

A Forni di Sopra grande successo di pubblico e di critica per la sfida tra bob e slitte autocostruite. Vincono i Looney Toons di Villa Santina
Crazy Bob, festa di ingegno e goliardia
Crazy Bob, festa di ingegno e goliardia

FORNI DI SOPRA - Dai pirati dei Caraibi ai personaggi dei Looney Toons al gran completo, passando lo schiaccia talpe, il gatto delle nevi, il cannone con gli alpini, la ghigliottina, le cicogne, la forma di formaggio, le Tartarughe Ninja, la Banda Bassotti e i Flinstones. Senza dimenticare lo sguardo all'attualità con il grill girevole a bordo della quale c'erano i candidati alle elezioni politiche, e poi ancora i missili di Kim Jong-un e Donald Trum scortato dall'Fbi.

La decima edizione della Crazy Bob, la pazza sfida tra bob e slitte auto-costruite ha colpito ancora una volta nel segno, centrando i suoi storici target, quelli dell'ironia, della fantasia, dell'ingegno e della goliardia. Acclamati da una folla incredibile assiepata a bordo pista, le 35 squadre in gara si sono contraddistinte alla grande per la capacità di stupire con i rispettivi mezzi, proiettando la località dolomitica di Forni di Sopra in Carnia al centro del divertimento del Friuli Venezia Giulia. Sono stati quasi 200 i partecipanti alla corsa, con squadre che dopo aver lavorato duro per mesi per preparare i loro bob artistici, si sono goduti il loro momento di celebrità. Formazioni arrivate da ogni angolo del Friuli, da Trieste, dalla provincia di Pordenone, dal Veneto orientale e dalla Toscana. Il pubblico, giunto da tutto il Friuli Venezia Giulia, dal Veneto, dall'Austria e dalla Slovenia, ha confermato la stima delle 8 mila presenze ipotizzata dagli organizzatori. Tutto è andato per il meglio con la spettacolarità che ha fatto rima con sicurezza, grazie ad uno staff rodato di volontari, coadiuvati dal personale di PromoTurismo Fvg, dal comune di Forni di Sopra e dalla Protezione civile che hanno garantito ai presenti una domenica di festa, animazione e risate, anticipata sabato sera da un altrettanto movimentato Crazy Party sulla neve andato avanti fino a notte fonda.

A trionfare in questa decima edizione della competizione aggiudicandosi il trofeo 'CrazyBob' è stato il team 'I Cjochetoons' di Villa Santina che hanno riprodotto in maniera impeccabile la serie di personaggi Looney Toons della Warner Bros, da Bugs Bunny a Daffy Duck, da Beep Beep a Willy Coyote. A conquistare invece il premio della critica, intitolato a Corrado Minigher la squadra de 'The Wallaby' di Cergneu di Nimis autori della rappresentazione di Wacky Races, la serie televisiva di Hanna-Barbera. Il premio simpatia invece è andato al team 'Talpes Vuarbes' di Paluzza; il premio per il più veloce (22,6 secondi) ancora una volta al team 'Pitasosa' di Fossalta di Portogruaro che bissano così il successo del 2016, seguiti dagli Emoticojons di Forni di Sopra (24,13 secondi) e dalla Banda Barzotti di Tolmezzo (26,6 secondi); i più lenti invece sono stai i Crazy Bomb di Udine, il miglior tempo medio l'hanno messo a segno i 'Mario Kartilly's' di Tolmezzo. Infine è stato attribuito anche il premio al team giunto da più lontano ovvero ai Lollarace che sono arrivati dalla città toscana San Vincenzo con il loro furgone delle Tartarughe Ninja.