Eventi & Cultura | Sabato 10 marzo

CreAttiviamoci: sapori e profumi etnici alla ‘Casa del Campo’

Oikos Onlus si propone di realizzare un momento di interazione attraverso la convivialità e la narrazione, sarà questa solo una delle iniziative promosse per costruire momenti di dialogo e conoscenza sul territorio cittadino

CreAttiviamoci: sapori e profumi etnici alla ‘Casa del Campo’
CreAttiviamoci: sapori e profumi etnici alla ‘Casa del Campo’ (Oikos)

UDINE - Sabato 10 marzo, dalle 12.30 alle 18, alla ‘Casa del Campo’ di via Mentana, a Udine, prenderà vita un momento di interazione e aggregazione dedicato alle famiglie: intorno a una tavola imbandita dei cibi preparati dai richiedenti asilo ospitati da Oikos si creerà il dialogo e la conoscenza.

SAPORI ETNICI - Chapati, samosa, pundu sono nomi dal sapore etnico, che ci parlano di antiche e lontane tradizioni. Sapori che sono giunti a Udine insieme a storie di vite e di persone, che ci raccontano un passato lasciato alle spalle e un futuro da scrivere. Le storie che i richiedenti asilo raccontano attraverso i loro cibi sono fatte di tanti ingredienti: il coraggio e la paura, il viaggio, la speranza di essere accolti, il contatto con luoghi nuovi, il rapporto con una città che li accoglie o li guarda con sospetto. In questo scambio, ospiti e ospitanti si vogliono guardare negli occhi e dare fiducia. Questi sapori apriranno il primo evento del progetto ‘CreAttiviamoci’, realizzato in collaborazione con il Comitato genitori Scuola dell’Infanzia di Via D’Artegna e l’Arci Territoriale Udine Pordenone, che si svolgerà sabato 10 marzo dalle 12.30 alla ‘Casa del Campo’ di via Mentana 80 a Udine.

INTERAZIONE - Oikos Onlus si propone di realizzare un momento di interazione attraverso la convivialità e la narrazione, sarà questa solo una delle iniziative promosse per costruire momenti di dialogo e conoscenza sul territorio cittadino. La giornata inizierà alle 12.30 con un pranzo multiculturale aperto a tutti: birani dell'Afghanistan, samosa dal Pakistan, empanadas e arepas dalla Colombia, il tutto preparato dai richiedenti asilo in accoglienza e da volontari. Seguiranno le testimonianze degli operatori di Oikos che racconteranno le diverse aree di intervento dell’associazione, dall’accoglienza alla cooperazione internazionale, alle opportunità di volontariato all’estero o a Udine.

UNA MOSTRA - Sarà visibile la mostra fotografica sul progetto di cooperazione internazionale di Dupla Paz in Colombia, con i bellissimi scatti dei volontari friulani Sabina Candusso, di San Daniele, e Giacomo Baradel di Fiumicello.  La giornata sarà aperta a tutti e la partecipazione libera.

OIKOS è una associazione laica e apartitica che nasce nel 2005, operando all'estero e sul territorio udinese. Dal dicembre 2017 Oikos è accreditata all'agenzia nazionale per la cooperazione allo sviluppo come organizzazione della società civile. Alla cooperazione internazionale, con i suoi progetti in Colombia ed in Repubblica Democratica del Congo, dove organizza anche campi di volontariato, Oikos unisce un progetto di accoglienza rivolto ai richiedenti asilo, ospitando in 12 appartamenti 55 persone (di cui 33 uomini, 7 donne e 15 bambini distribuiti in 5 famiglie). Oikos fin dalla sua nascita promuove iniziative di sensibilizzazione sul territorio locale volte a creare una cultura aperta ai valori della solidarietà e dell’impegno civile.