25 settembre 2018
Aggiornato 13:30

Aggredisce la convivente e i poliziotti: arrestato

Il fatto è successo domenica 11 marzo in città, dove un 48enne ha tentato di strangolare la convivente
Aggredisce la convivente e i poliziotti: arrestato
Aggredisce la convivente e i poliziotti: arrestato (Diario di Udine)

UDINE – Dopo l’ennesima lite, e l’ennesimo pestaggio, non ce la fa più e chiama la Polizia chiedendo aiuto. All’arrivo degli agenti però, la situazione precipita e l’uomo, il suo convivente, tenta di strangolarla stringendole le mani al collo. Per fortuna i poliziotti riescono a intervenire in tempo, arrestando il 48enne e facendo medicare la sua compagna, anche lei di 48 anni.

SONO ENTRAMBI FRIULANI - Il fatto è successo domenica 11 marzo in città, dove i due convivono da circa un anno. Entrambi friulani, lui è senza lavoro e proprio questo costituisce motivo di molte discussioni. L’ultima, domenica, ha un epilogo particolarmente violento e per questo la donna chiama il 112. Sul posto arrivano le squadre volanti che appena arrivano si accorgono del volto tumefatto dalle botte. E’ a questo punto che l’uomo reagisce scagliandosi contro la compagna nel tentativo di fargliela pagare per aver chiesto aiuto.

FERITO UN POLIZIOTTO - Nel parapiglia resta coinvolto anche un agente, costretto a ricorrere alle cure del Pronto soccorso insieme alla donna. Per il 48enne scattano le manette con l’accusa di maltrattamenti in famiglia, resistenza a pubblico ufficiale, danneggiamenti e lesioni personali. Ora si trova nel carcere di via Spalato, a Udine.