17 dicembre 2018
Aggiornato 04:30

‘Walking in the future’, l’alternanza scuola-lavoro al Bearzi

Il progetto sostenuto dalla Fondazione Friuli per il futuro degli studenti
‘Walking in the future’, l’alternanza scuola-lavoro al Bearzi
‘Walking in the future’, l’alternanza scuola-lavoro al Bearzi (Bearzi)

UDINE - Il Bearzi di Udine continua ed essere in prima linea nella promozione dell’alternanza scuola-lavoro. Anche quest’anno l’istituto organizza il progetto ‘Walking in the future’, riservato ai ragazzi iscritti agli indirizzi Informatico e Meccatronico.

Fondazione Friuli
Un’iniziativa resa possibile grazie al finanziamento della Fondazione Friuli, che sin dalla sua nascita ha sempre sostenuto i progetti del territorio negli ambiti di educazione e istruzione, salute, ricerca scientifica e tecnologica, arte e cultura. Solo nel 2018, la Fondazione ha in programma altri 15 interventi a favore degli istituti scolastici e degli atenei regionali, confermandosi punto di riferimento per promuovere innalzamento dei livelli di conoscenza e competenza dei giovani.

‘Walking in the future’
È un percorso didattico dove gli studenti acquisiscono progressivamente competenze sempre più specifiche utili all’ingresso nel mondo del lavoro, fino ad arrivare allo sviluppo di veri e propri prodotti per il mercato nel corso del quinto anno.

Gli allievi di classe seconda
Il progetto parte con gli allievi di classe seconda, che alla fine dell’anno sono chiamati a scegliere la diramazione con cui proseguire gli studi nel triennio. Attività come workshop di orientamento, simulazioni di impresa e incontri con figure professionali li aiuteranno a capire se optare per l’indirizzo Informatico o per quello Meccatronico, che già nella classe terza prevedono laboratori differenziati. A questi si aggiungono attività in comune che vanno dal corso di formazione sulla sicurezza in generale, alla preparazione del curriculum e all’incontro con l’agenzia per il lavoro propedeutico al colloquio.

Stage in azienda
Il quarto anno, invece, è caratterizzato dalla prima esperienza di stage in azienda, della durata di tre settimane, mentre gli studenti di quinta saranno alle prese con l’ideazione e lo sviluppo di un’oggetto innovativo (progetto ‘Just an Idea’ per l’indirizzo Meccatronico) e di un’applicazione per smartphone e iPhone (progetto ‘Just App’ per i giovani informatici). I prodotti realizzati dai ragazzi non rimarranno fini a sé stessi, dato che verranno presentati alle famiglie per un’eventuale immissione nel mercato.

Coivolti 140 ragazzi
‘Walking in the future’ coinvolge più di 140 ragazzi e le numerose realtà professionali che collaborano stabilmente con il Bearzi. Un’iniziativa che sottolinea l’importanza di un percorso mirato per l’inserimento degli studenti nell’ambiente lavorativo, permettendogli di maturare fin dalla scuola le competenze che il mercato del lavoro sempre di più richiede ai giorni nostri.