19 agosto 2019
Aggiornato 14:30
La presentazione lunedì 19 marzo

‘Will_Easy’: come trasformare il problema in un’opportunità

L’associazione ‘Io Ci Vado’ tramite il progetto - ideato da William Del Negro -, punta a trasformare il problema in un’opportunità facendo conoscere in anticipo la compatibilità di un luogo con i bisogni dell’utente
‘Will_Easy’: come trasformare il problema in un’opportunità
‘Will_Easy’: come trasformare il problema in un’opportunità

MARTIGNACCO - Ogni giorno donne incinte, disabili, famiglie con bambini piccoli, persone con esigenze particolari, rinunciano ad andare al ristorante, al museo, alla festa del paese o in altri luoghi di svago per paura di sentirsi a disagio a causa di necessità particolari legate all’accessibilità. Statisticamente una persona su tre rinuncia a uscire perché non sa se un luogo è adatto alle sue esigenze.

LA PRESENTAZIONE UFFICIALE - L’associazione ‘Io Ci Vado’ tramite il progetto Will_Easy - ideato da William Del Negro -, punta a trasformare il problema in un’opportunità facendo conoscere in anticipo la compatibilità di un luogo con i bisogni dell’utente. Questo progetto verrà presentato lunedì 19 marzo alle 20.30 nella sala dei soci PrimaCassa Credito Cooperativo Fvg, a Martignacco, in via della Libertà 2. "Il nostro scopo è mappare i luoghi a gestione pubblica e privata di tutto il territorio nazionale rilevando dati oggettivi che poi possano essere elaborati per generare un indice di compatibilità con i profili di utenti con necessità specifiche. - spiega il presidente dell’associazione, William Del Negro - Con questi dati verrà poi realizzato un motore di ricerca dove l'utente potrà cercare il luogo più compatibile con le proprie esigenze evitando i tipici disagi di chi si reca per svago o per bisogno in un luogo e poi si trova in difficoltà per la sua inadeguatezza» aggiunge.

ESIGENZE DI ACCESSIBILITÀ - Per capire meglio del numero di potenziali fruitori di questo servizio basta pensare che sono 10 milioni le persone in Italia con esigenze di accessibilità, il 16,4% delle famiglie ha avuto problemi in vacanza, il 10% è sensibile al glutine, il 40% è intollerante al lattosio, il 5% degli italiani è disabile (17% tra gli ultrasessantenni), il 42% ha un animale da compagnia, 3 milioni di donne sono in gravidanza o hanno un bambino di meno di 5 anni. Il progetto, che è stato presentato anche a livello internazionale al TedX a Klagenfurt e al dipartimento di pianificazione urbana del Mit di Boston, ha ricevuto il patrocinio del comune di Martignacco, da cui partirà anche un progetto pilota per la mappatura degli edifici di proprietà dell’Ente, oltre a quello di Promotusimo Fvg e dell’Anci a livello nazionale. L'idea, inoltre, è risultata vincitrice ad una competizione nel 2016 e seconda al bando Spazio alle Idee 2017.

LA SERATA - Alla serata, moderata dalla giornalista Annalisa Anastasi, si discuterà dunque di accessibilità con gli interventi di Marco Tullio Petrangelo, direttore generale di Promoturismo Fvg, l’Anci Fvg, Federalberghi Trieste con il presidente Guerrino Lanci, l’Aic Fvg con Stefano Collauto, Barbara Natali, responsabile del progetto City4Moms. Durante la serata inoltre i titolari di una attività economica avranno la possibilità di capire i vantaggi di fare parte di questa associazione ed i privati potranno da subito sostenere questo progetto associandosi e ricevendo anche un simpatico gadget. L’ingresso è libero e gratuito, considerato il numero limitato di posti è consigliato prenotare la propria presenza gratuitamente sul sito www.willeasy.net nella sezione dedicata all’evento.