19 marzo 2019
Aggiornato 18:30
in occasione di Udinese-Sassuolo

Rizzi, al via la sperimentazione per evitare la sosta selvaggia

Sabato 17 divieto di transito, ad eccezione di residenti e frontisti, dalle 14 alle 22 in via Brescia, Crema e Sondrio (lato Ovest)
Rizzi, al via la sperimentazione per evitare la sosta selvaggia
Rizzi, al via la sperimentazione per evitare la sosta selvaggia Diario di Udine

UDINE - Scatta la sperimentazione per evitare che durante le partite in cui gioca l'Udinese calcio  in casa, le auto vengano parcheggiate sui marciapiedi di alcune vie del quartiere dei Rizzi, creando notevoli disagi ai residenti. Già a partire da sabato prossimo, 17 marzo, infatti, durante la partita Udinese-Sassuolo verranno chiuse ai non residenti le vie Brescia, via Crema e via Sondrio (lato Ovest). La sperimentazione, concordata durante un recente incontro con il Questore, Claudio Cracovia,  il vicario del Questore, Luca Carocci, il sindaco in carica, Carlo Giacomello, e il consigliere delegato di quartiere, Massimo Ceccon, insieme con la Polizia Locale, prevede, infatti, che si parta da queste due vie, per poi passare, qualora il sistema si riveli efficace, anche nelle altre strade come via Fagagna, via Milano, via Lombardia e via dicendo.

A PRESIDIARE L'AREA CI SARA' LA POLIZIA LOCALE - Giovedì 15 marzo, il Comune di Udine ha emanato l'ordinanza che prevede, per sabato 17, dalle 14 alle  22, come detto in occasione dell’incontro di calcio Udinese-Sassuolo, il divieto di transito, eccetto residenti e frontisti, in via Brescia, da via Lombardia a via Sondrio e via Della Casa, in via Crema e in via Sondrio, nel tratto compreso tra via Lombardia e via Brescia. A presidiare l'area, sarà presente una pattuglia della Polizia locale dell'Uti Friuli Centrale dedicata proprio a prevenire i comportamenti scorretti fin dai momenti di afflusso delle auto prima dell'inizio della partita. Una volta dato il via al calcio d'inizio, la pattuglia si dedicherà alla raccolta delle targhe di tutti coloro i quali tenteranno comunque di eludere il divieto. Dall'inizio del campionato, fino ad ora, sono state elevate circa un migliaio di contravvenzioni.

ABITUARE I TIFOSI A COMPORTAMENTI CIVILI - Obiettivo, come sempre, non è quello di 'fare cassa', ma abituare i tifosi a comportamenti civili che non stravolgano la vita dei residenti impedendo loro, come è accaduto e accade, l'accesso alle proprie abitazioni o il transito sui marciapiedi. Proprio per questa ragione, da sabato è anche previsto l'intervento di rimozione a opera del carro attrezzi per liberare i passi carrai eventualmente occupati da veicoli parcheggiati. Per tutti questi motivi il Comune invita chiunque si recherà allo stadio Friuli, a utilizzare le aree di sosta presenti nella zona oppure a utilizzare i mezzi pubblici.