16 settembre 2019
Aggiornato 23:00
L'evento

Future Forum pronto per le tappe di Palmanova e Aquileia

Tutti gli appuntamenti fino a mercoledì 28 nelle due città Unesco. Dall’illustration marathon allo sviluppo architettonico delle città d’arte fino alle reti per la crescita turistica

PALMANOVA - Fino a domenica, Palmanova diventa una piccola, grande patria dell’illustrazione, con la nuova tappa del Future Forum della Camera di Commercio di Udine che ha voluto legare la città stellata e le suggestioni della città fortezza mai attaccata alle rielaborazioni creative di disegnatori e fumettisti, pronti a mettersi alla prova sotto la guida di un maestro eccezionale, Frank Espinosa, con un curriculum in Disney e Warner Bros e inventore di Rocketo. Espinosa a Palmanova, nell’ambito della master class (realizzata in collaborazione con il Comune, l’Associazione NovaLudica, Kleiner Flug e la Scuola Internazionale di Comics), terrà sabato pomeriggio una vera e propria 'Illustration Marathon', facendo concentrare i suoi allievi sul tema legato a Palmanova: le tavole, che saranno anche poi valutate da una giuria, saranno oggetto di una mostra che sarà visibile fino al 2 aprile. La masterclass si conclude domenica nel Salone d’Onore, al secondo piano del palazzo Municipale.

TAPPA ANCHE AD AQUILEIA - Ci si avvia così alla terza settimana di programma del Forum, che dopo la masterclass si sposterà ad Aquileia, per poi tornare a Palmanova. Ad Aquileia, gli appuntamenti sono due, giovedì 22 e venerdì 23 marzo, entrambi nella Sala Consiliare del Municipio. Il giovedì alle 18 si parla di un tema cruciale per lo sviluppo delle città storiche e d’arte, ossia come progettare al meglio nuova architettura e garantire lo sviluppo delle città al contempo rispettando e valorizzando preziose vestigia archeologiche. Ne discuteranno l’architetto Pietro Valle, Ugo Carughi di Docomomo Italia, Luca Carbulotto, direttore del Polo museale Fvg e l’assessore alle infrastrutture Mariagrazia Santoro. L’incontro darà diritto a 2 crediti formativi per gli architetti partecipanti. Il 23, sempre alle 17, si parlerà di patrimonio culturale, tra passato, presente e futuro, con esperienze a confronto: quelle di Luca Zan (Università di Bologna), Luigi Maria Sicca (Università di Napoli), Cristiano Tiussi (direttore Fondazione Aquileia), l’assessore regionale alla cultura Gianni Torrenti  e Antonio Giusa,  Erpac- Ente Regionale Patrimonio Culturale. Sabato 24 si tornerà poi a Plamanova con un doppio appuntamento: alle 9 un workshop e alle 11 un incontro aperto al pubblico, nel Salone d’Onore del Municipio, in cui si discuterà di come «raccontare» le città: un viaggio dalle audioguide ai nuovi media per il visitatore. Interverranno Ilaria D’Uva (Studio D’Uva), Daniela Gorelov-Elasbat (managing director di Acoustiguide Inc. Madame Tussauds / Merlin Entertainments Group); Mar Dixon (Museum blogger, specialista in social media e audience development) e Donata Levi dell’Università di Udine.

SI TORNA A PALMANOVA IL 28 MARZO - Il programma di Palmanova si concluderà mercoledì 28: un workshop alle 15 e un incontro aperto al pubblico alle 18, incentrato sulle opportunità maggiori e i  vantaggi che derivano nello sviluppo dell’economia e del turismo nella collaborazione e nelle reti. Interverranno Paolo Zanenga, di Connection scholè, progetti complessi territoriali (I patrimoni culturali come poli eco sistemici); Mauro De Bona, strategie di impresa (Dagli 'egosistemi' agli 'ecosistemi': competere e cooperare in mercati complessi), Alessandro Garofalo, laboratori di innovazione (Il valore della comunicazione di un bene UNESCO nel proprio ambiente, istituzione, territorio), Bruno Felicetti, Direttore Azienda per il Turismo della Val di Fiemme (Fare sistema in un territorio), Luca Caburlotto, Direttore Polo Museale del Fvg (Collaborare e fare rete in ambito museale). Modera l’incontro il rettore dell’Università di Udine Alberto Felice De Toni.