23 maggio 2019
Aggiornato 19:30
Serie A2

La Gsa vince con Forlì e sente 'profumo' di play-off

Il match è stato in equilibrio fino a 5' dal termine, quando i bianconeri hanno preso il sopravvento su un avversario in debito di energie
La Gsa vince con Forlì e sente 'profumo' di play-off
La Gsa vince con Forlì e sente 'profumo' di play-off

UDINE - Davanti a ben 3.520 spettatori, la Gsa Udine sconfigge Forlì per 78 a 64 e mette in cascina due punti che sanno di qualificazione ai play-off. Non traggano in inganno i 14 punti di differenza finale: il match è stato in equilibrio fino a 5' dal termine, quando i bianconeri hanno preso il sopravvento su una Forlì in debito di energie. Una vittoria frutto di una buona prestazione da parte di tutta la squadra friulana che ha trovato un pacchetto lunghi che, oltre a regalare  la consueta supremazia ai rimbalzi (37 a 26 alla fine), ha avuto tre elementi in doppia cifra: Mortellaro con 16 punti, Pellegrino e Ferrari con 10 punti. Ancora da aggiustare, invece, la mira dalla linea dei tiri liberi (15/23) e da quella del tiro da tre punti (3/11), aspetti da sistemare il prima possibile per il proseguo del campionato.

Dopo un primo quarto che vede il botta e risposta tra le due squadre, con  prima un parziale di 6 a 0 bianconero, con un ottimo Dykes e poi un controbreak di 7 a 0 di Forlì condotta da un Naimy in gran forma, gli ospiti rimangono costantemente in vantaggio, arrivando fino a +6  (33 a 39), nella seconda frazione di gioco. Gli uomini di coach Valli riesco a respingere tutti i tentativi di rimonta dei friulani che si trovano ripetutamente puniti dalle triple di Fallucca (3/3 nei primi 20') nonché da un Jackson sgusciante. Udine sotto i canestri tiene bene, trovando anche buoni tiri da Pellegrino, Ferrari e Mortellaro, ma sul perimetro lamenta più di qualche difficoltà, anche perché Forlì interrompe quasi tutte le possibilità di contropiede dei bianconeri.

Ad inizio ripresa, Udine con cinque punti di fila fatturati da Veideman  ricuce lo svantaggio (41-41),  ma Forlì non molla e con un solido Di Liegro sotto canestro e Naimy si riporta nuovamente avanti fino al +1 dell'ultima pausa (57-58). Nell'ultima frazione, Forlì soffre la stanchezza di un Naimy che non ha sostituti nel ruolo di playmaker (Bonacini è infatti fuori per infortunio) ed una Udine che finalmente gioca in velocità. La musica cambia totalmente e gli ospiti  riescono a segnare solamente 6 punti, mentre Udine, sul tandem Dykes – Mortellaro, seppellisce Forlì sotto 14 punti mettendo le mani su una vittoria pesante.

G.S.A. Udine - Unieuro Forlì 78-64 (18-21, 36-41, 57-58)
G.S.A. Udine: Chris Mortellaro 16 (6/6, 0/0), Rain Veideman 12 (4/7, 1/3), Kyndall Dykes 11 (3/7, 1/3), Michele Ferrari 10 (5/8, 0/0), Francesco Pellegrino 10 (4/6, 0/0), Franko Bushati 10 (2/3, 1/3), Tommaso Raspino 5 (2/3, 0/0), Ousmane Diop 2 (1/1, 0/1), Mauro Pinton 2 (0/1, 0/1), Raphael Chiti 0 (0/0, 0/0), Andrea Benevelli n.e.. All. Lardo.
Unieuro Forlì : Darryl joshua Jackson 13 (2/7, 1/6), Yuval Naimy 13 (4/7, 1/5), Dane Diliegro 9 (4/9, 0/0), Matteo Fallucca 9 (0/1, 3/5), Riccardo Castelli 7 (2/3, 1/3), Giovanni Severini 6 (1/3, 1/3), Iba koite Thiam 4 (1/1, 0/0), Quirino De laurentiis 3 (0/1, 1/3), Luca Campori 0 (0/0, 0/1), Davide Bonacini n.e.. All. Valli.