21 aprile 2019
Aggiornato 17:00
Domenica 25 marzo

Enduro: a Manzano il campionato italiano di regolarità d’epoca

Un percorso molto tecnico di 43 chilometri da affrontare per tre volte
Enduro: a Manzano il campionato italiano di regolarità d’epoca
Enduro: a Manzano il campionato italiano di regolarità d’epoca

MANZANO - C’è grande attesa per l’appuntamento del fine settimana a Manzano, con la seconda tappa del Campionato Italiano Regolarità d’Epoca Gruppo 5. Il Motoclub Manzano capitanato dal presidente Stefano Vezil, vuole regalare due giorni indimenticabili agli amanti delle due ruote tassellate di un tempo, quando l’enduro si chiamava regolarità.

ATTESI OLTRE 340 PILOTI provenienti da tutta la penisola, suddivisi nelle varie classi. Numeri importanti per uno dei campionati nazionali di Federmoto, con la maggiore partecipazione di piloti. Un percorso molto tecnico di 43 chilometri da affrontare per tre volte, con partenza dal polisportivo di Manzano, per poi attraversare le colline di Buttrio e raggiungere Orsaria di Premariacco, e poi la discesa per uno scolo d'acqua molto spettacolare fino alle sponde del Natisone.

DOPO IL CONTROLLO ORARIO DI LEPROSO, i piloti percorreranno le sponde del Natisone in direzione Manzano per l'enduro test. Da qui si sale sulle colline della Rocca Bernarda per poi scendere attraversando le impegnative mulattiere fino all'abitato di Noax nel comune di Corno di Rosazzo e la collina di Gramogliano per poi scendere a Novacuzzo di Prepotto, attraverso sentieri insidiosi. Due le prove speciali, un cross test di 4 minuti ed una prova in linea insidiosa e selettiva. Grande attesa per alcuni piloti al via che hanno scritto la storia della regolarità degli anni ’70 e 80.

RIFLETTORI PUNTATI SU ALESSANDRO GRITTI E GUALTIERO BRISSONI, due pezzi di storia della specialità. Non mancheranno i piloti friulani in cerca di gloria sul tracciato di casa, su tutti il campione Italiano 125cc Stefano Bosco, nella passata edizione trionfatore della classifica assoluta a Prieno (Cn) con la Kramer 125. Da tenere d’occhio anche Alberto Gennaro, davanti a tutti nella prima tappa di campionato in Liguria nella classe B2.

IL PROGRAMMA prevede per sabato pomeriggio le operazioni preliminari e alle 18 nella palestra del polisportivo a Manzano, l’aperitivo con degustazione di vini e prodotti tipici del territorio, con mostra statica di rare moto d’epoca, pezzi unici esposti per l’occasione. Domenica 25 marzo alle 10 il via alla gara, con il rientro dei primi piloti previsto per le 16.