24 maggio 2019
Aggiornato 15:30
Il sondaggio

Alternanza scuola-lavoro: quattro studenti su cinque promuovono lo stage in azienda

Il questionario online, condotto nell’anno scolastico 2016/17 e in particolare nel secondo semestre del 2017, è stato raccolto nelle classi del triennio, in prevalenza nelle quarte
Alternanza scuola-lavoro: quattro studenti su cinque promuovono lo stage in azienda
Alternanza scuola-lavoro: quattro studenti su cinque promuovono lo stage in azienda

UDINE - Gli studenti del Friuli Venezia promuovono gli strumenti di alternanza scuola-lavoro. Nel dettaglio, quattro ragazzi su cinque ritengono di avere migliorato conoscenze e abilità dopo uno stage in azienda. Il sondaggio realizzato dall’Ires Fvg in collaborazione con quattro istituti superiori della regione, nell’ambito del progetto 'iSurvey. IRESondaggi online' finanziato dalla Regione Fvg, ha permesso di raggiungere 1.093 studenti, in prevalenza studentesse (716, il 65,5%) con l’obiettivo di verificare l’efficacia percepita dagli allievi rispetto agli strumenti di alternanza scuola-lavoro adottati e la loro spendibilità rispetto all’inserimento lavorativo. Il questionario online, condotto nell’anno scolastico 2016/17 e in particolare nel secondo semestre del 2017, è stato raccolto nelle classi del triennio, in prevalenza nelle quarte (39% degli intervistati).

LE ATTIVITA' SVOLTE - L’alternanza scuola-lavoro è stata realizzata soprattutto mediante incontri a scuola (nel 29,3% dei casi), stage in azienda (24,9%), simulazione d’impresa (22%) e stage in un ente pubblico (11,6%). Per oltre la metà degli intervistati le attività realizzate sono state abbastanza o molto allineate con il percorso scolastico; questa percentuale sale al 73% per chi ha svolto uno stage in azienda. Per il 55% degli intervistati le attività realizzate hanno contribuito abbastanza o molto a migliorare le proprie conoscenze e abilità; tale percentuale sale all’80% per chi ha svolto uno stage in azienda. Per gli intervistati le attività realizzate nell’ambito dell’alternanza scuola-lavoro sono servite soprattutto a comprendere come si opera in un’organizzazione e a mettere alla prova le proprie capacità. Al contrario sono state decisamente meno utili per capire quale professione intraprendere in futuro e per mettere in pratica quanto imparato a scuola.

L'INSERIMENTO NEL MONDO DEL LAVORO - Per il 40% degli intervistati le attività realizzate faciliteranno abbastanza o molto l’inserimento nel mondo del lavoro; tale percentuale sale al 62% tra coloro che hanno svolto uno stage in azienda. In conclusione è stato chiesto agli studenti di esprimere la propria preferenza tra le diverse tipologie di alternanza scuola-lavoro. Alla luce delle altre risposte fornite dagli studenti non stupisce che la preferenza vada in larga parte agli stage in azienda (66% degli intervistati), seguiti dagli stage in enti pubblici (12%).