20 ottobre 2018
Aggiornato 09:00

Future Forum 2018 a Palmanova due incontri per raccontare le città con le audioguide

In programma approfondimenti di alto livello, con professionisti che operano a livello internazionale
Future Forum 2018 a Palmanova due incontri per raccontare le città con le audioguide
Future Forum 2018 a Palmanova due incontri per raccontare le città con le audioguide (Regione Friuli Venezia Giulia)

PALMANOVA - Prosegue Future Forum 2018 a Palmanova, «Economie della bellezza». Dialoghi, incontri pubblici e workshop su potenzialità e scenari futuri con esperti, studiosi e professionisti del patrimonio culturale. A Palmanova sono previsti due appuntamenti dedicati all’offerta museale e alle reti di collaborazione. «Approfondimenti di alto livello, con professionisti che operano a livello internazionale. Sarà un grande arricchimento poter conoscere l’esperienza della manager di Acoustiguide Inc. che ha collaborato con il Museo di Madame Tussauds e con il Museo della Statua della Libertà, così come quella dell’azienda D’Uva, inventore delle moderne audioguide. Palmanova diventa così centro di studio e valorizzazione del patrimonio culturale e museale, luogo dove progettare le nuove esperienze del marketing esperienziale legate al turismo e all’arte» commenta il Sindaco Francesco Martines e la vicesindaco e assessore alla cultura Adriana Danielis.

SABATO 24 MARZO - Alle 9 un workshop e alle 11 un incontro aperto al pubblico, nel Salone d’Onore del Municipio, in cui si discuterà su come raccontare le città: un viaggio dalle audioguide ai nuovi media. L’incontro è dedicato alle prospettive che l’uso delle nuove tecnologie daranno al turismo e alla promozione dei siti e del patrimonio culturale. Dal turismo esperienziale alle nuove frontiere del marketing culturale, come evolveranno le nuove professionalità in questo settore e nuove strategie di attrattività e fruizione. Interverranno Ilaria D’Uva (Studio D’Uva), Daniela Gorelov-Elasbat (managing director di Acoustiguide Inc. Madame Tussauds / Merlin Entertainments Group); Mar Dixon (Museum blogger, specialista in social media e audience development) e Donata Levi dell’Università di Udine.

MERCOLEDÌ’ 28 MARZO - Il programma di Palmanova si concluderà poi mercoledì 28 marzo con un workshop alle 15 e un incontro aperto al pubblico alle 18, sempre nel Salone d’Onore del Municipio. Gli incontri saranno incentrati sulle maggiori opportunità e i vantaggi che derivano nello sviluppo dell’economia e del turismo nella collaborazione e nelle reti. Il nuovo segmento di mercato rappresentato dal turismo culturale si sviluppa soprattutto nelle aree al di fuori delle traiettorie consolidate dei flussi turistici, spesso però caratterizzate da un’insufficiente consapevolezza delle potenzialità da parte degli attori locali e istituzionali che le dovrebbero valorizzare. «La consapevolezza dell’importanza delle relazioni collaborative nei processi di sviluppo locale e un’offerta turistica che non si limiti alla mera sommatoria delle componenti individuali sono temi fondamentali, tanto più ora che Palmanova è entrata nel Patrimonio Mondiale dell’Umanità UNESCO. Lo stesso Piano Strategico del Turismo, elaborato dal Mibact, pone l’accento sul concetto di integrazione, dicendo che occorre costruire modelli più efficaci di governance delle politiche per il turismo, attivando strumenti di coordinamento e interrelazione funzionali allo sviluppo del sistema turistico. Questo è ciò che serve per fare un vero salto di qualità nell’offerta turistica e renderla fonte di sviluppo economico diffuso per il territorio» aggiungono Sindaco e vicesindaco della città stellata. Interverranno Paolo Zanenga, di Connection Scholè, progetti complessi territoriali (I patrimoni culturali come poli eco sistemici); Mauro De Bona, strategie di impresa (Dagli «egosistemi» agli «ecosistemi»: competere e cooperare in mercati complessi), Alessandro Garofalo, laboratori di innovazione (Il valore della comunicazione di un bene UNESCO nel proprio ambiente, istituzione, territorio), Bruno Felicetti, Direttore Azienda per il Turismo della Val di Fiemme (Fare sistema in un territorio), Luca Caburlotto, Direttore Polo Museale del Fvg (I musei si parlano. Il Sistema museale nazionale alla luce della recente normativa). Modera l’incontro il rettore dell’Università di Udine Alberto Felice De Toni.

A tutti gli eventi è vivamente consigliata la prenotazione alla Camera di Commercio di Udine: friulifutureforum@ud.camcom.it tel. 0432 273 537. Il programma costantemente aggiornato è disponibile al link: www.friulifutureforum.com.