19 aprile 2019
Aggiornato 17:00
L'iniziativa

Dall’alta formazione a un’occupazione certa: MITS al top grazie all’innovazione

Consegnati i diplomi a 50 ragazzi, la quasi totalità già assunta da imprese friulane

UDINE – In controtendenza rispetto al difficile momento occupazionale, l'Its Malignani, attraverso l'alta formazione tecnica post diploma, conferma la sua capacità di garantire un futuro ai suoi studenti. Sabato 24 marzo, nella nella sala del Consiglio di palazzo Antonini Belgrado a Udine, si è svolta la cerimonia di consegna dei diplomi ai 50 studenti che hanno terminato il corso biennale di formazione nel luglio del 2017. Di questi, a sette mesi dal diploma, la quasi totalità è già inserito nel mondo del lavoro in settori coerenti con la specializzazione conseguita. Si tratta di 50 tecnici altamente specializzati nel settore della meccatronica e dell'aeronautica che hanno trovato impiego per la quasi totalità in industrie del territorio friulano e non solo.
Su 25 studenti dell'ambito meccatronico diplomati nel 2017 solo 1 non ha ancora trovato occupazione e per la maggior parte sono rimasti in Friuli Venezia Giulia. I 25 studenti dell'ambito aeronautico (solo 1 non ha ancora trovato occupazione) sono impiegati in sedi di lavoro sparse in Italia e in Europa.
Alla cerimonia di consegna dei diplomi hanno preso parte, tra gli altri, la direttrice della Fondazione MITS, Ester Iannis, il presidente della Provincia, Pietro Fontanini, il presidente della Fondazione Friuli, Giuseppe Morandini, Executive Manager Recruiting & Training, Danieli Academy, Paola Perabò, il direttore di area della Direzione regionale Istruzione e Lavoro, Ketty Segatti, il dirigente scolastico dell'Isis Malignani, Andrea Carletti.

I COMMENTI - A introdurre la cerimonia è intervenuto Fontanini che ha sottolineato come «molti studenti, al termine dei propri studi devono andare fuori dalla regione per trovare un lavoro. L'impegno delle nostre aziende è di utilizzare le professionalità di questi giovani per farli rimanere nella loro terra». Con l'Its Malignani, ha commentato Perabò, «abbiamo intrapreso un percorso di investimento per un laboratorio all'interno degli spazi dell'istituto Malignani per utilizzare sia un robot antropomorfo industriale, che robot collaborativi uomo – macchina e la stampante 3D». Negli gli ultimi tre bienni, è stato inoltre ricordato, la percentuale media degli occupati a 12 mesi del diploma è del 97,3 per cento, contro la media nazionale del 80 per cento.
Morandini ha espresso la propria «soddisfazione per gli esiti dei percorsi MITS che arricchiscono di capitale umano il territorio e le aziende friulane» e ha quindi confermato il sostegno della Fondazione Friuli. Iannis ha espresso la «soddisfazione per la qualità delle collaborazione con aziende e università, fondamento di una preparazione in linea con le esigenze delle aziende stesse, che è garanzia per inserimenti di qualità nel mondo del lavoro».

CONSEGNATE ANCHE DUE BORSE DI STUDIO - Inoltre, a conferma dell'azione formativa del MITS, Segatti, ha reso noto che gli esiti del monitoraggio annuale del Miur portano novità positive: il MITS, per il quarto anno consecutivo è nelle posizioni utili della graduatoria per ottenere ben due premialità, quindi nuovi e importanti finanziamenti che verranno investiti in nuovi corsi e nel miglioramento della qualità formativa. Tornando alla cerimonia, nel corso della mattinata sono intervenuti anche David Corsini di Danieli Telerobots Lab di Genova, Gianfranco Marconi del Centro Ricerche Danieli di Buttrio, Michele Masone, formatore MITS e docente Isis Fermo Solari di Tolmezzo. Oltre alla consegna dei diplomi sono state assegnate due borse di studio del valore di 2mila euro l'una – messe a disposizione da Danieli e intitolate a Fabio Illusi e Marco Virgilio – consegnate agli studenti Carlo Venerus e Alin Hodoroaba del corso Automazione Sistemi Meccatronici 2017/2019.