Verso il 29 aprile

Elezioni: Autonomia Responsabile ingloba 'Per Udine' di Pizzocaro

Il partito di Renzo Tondo per la prima volta si presenta alle comunali nel capoluogo friulano

UDINE - Alle prossime elezioni del 29 aprile il simbolo di Autonomia Responsabile sarà per la prima volta sulla scheda elettorale di Udine. Il movimento guidato da Renzo Tondo, che già rappresenta il centrodestra in Consiglio regionale come voce del territorio, e che proprio tramite lui sarà presente in Parlamento, potrebbe entrare anche in Consiglio comunale. Paolo Pizzocaro, storico riferimento della civica 'Per Udine' e anima del Consiglio comunale, ha aderito al progetto di Autonomia Responsabile a Udine. Una scelta maturata dopo un confronto con Tondo e l'intesa sulle finalità e gli obiettivi da raggiungere insieme. «Siamo molto felici che Pizzocaro abbia apprezzato il nostro impegno e i nostri programmi» racconta Renzo Tondo. «Da tempo abbiamo ipotizzato una nostra presenza su Udine. Adesso è realtà grazie anche  all'accordo con Pizzocaro. Da profondo conoscitore della realtà udinese sarà la nostra arma in più per portare anche a Udine le nostre idee»

LE PAROLE DI PIZZOCARO - «Porterò la mia esperienza e il mio impegno in Autonomia Responsabile - commenta Pizzocaro -. In questi anni all'opposizione sono stato alfiere di molte battaglie nell'interesse di Udine. La città, come del resto la Regione, è stata male amministrata. Adesso avremo il compito di conquistare la fiducia degli udinesi, di offrire un'alternativa solida e credibile al governo Honsell e a Martines che ne rappresenta l'ideale continuum».