Autovie Venete

Vacanze pasquali: le previsioni sul traffico autostradale

Dal primo aprile per i mezzi pesanti diretti in Slovenia: dovranno dotarsi di DarsGo, un apparato per il pagamento automatico del pedaggio

Vacanze pasquali: le previsioni sul traffico autostradale (© Petrussi)

UDINE - Festività pasquali in arrivo e in arrivo anche l’incremento del traffico sulla rete autostradale. I transiti si presentano sostenuti, da bollino giallo quindi, già da giovedì 29 e pure venerdì 30 marzo, lungo la A57, in entrambe le direzioni e in A4, sempre in entrambe le direzioni, con possibili code o rallentamenti in uscita alla barriera di Trieste Lisert. Vigilia di Pasqua (sabato 31 marzo) all’insegna di traffico sostenuto in A4, direzione Trieste, mentre la domenica di Pasqua (1 aprile) sarà decisamente tranquilla. Possibili code e qualche rallentamento potranno verificarsi lunedì 2 aprile festività di Pasquetta principalmente alla barriera di Trieste Lisert in entrata. I transiti, però, saranno elevati anche sul resto dell’A4 in direzione Venezia. I maggiori flussi di traffico, da bollino rosso, si registreranno al termine delle vacanze con la ripresa della mobilità commerciale. Traffico intenso è previsto per martedì 3 aprile, lungo la A4, direzione Venezia e in A23 (Palmanova – Tarvisio) in direzione Palmanova. Bollino rosso anche per mercoledì 4, con le stesse criticità del giorno prima, lungo la A4, direzione Venezia e in A23, direzione Palmanova.

NOVITA' IN VISTA PER I MEZZI PESANTI - I mezzi pesanti non potranno circolare: venerdì 30 marzo, dalle 14 alle 22, sabato 31 marzo dalle ore 9 alle 16, domenica 1 aprile dalle ore 9 alle 22, lunedì 2 aprile dalle ore 9 alle 22 e martedì 3 aprile dalle ore 9 alle 14. Pasqua, quest’anno, porta una novità per quanto riguarda la circolazione dei mezzi pesanti sulle autostrade slovene: con il 1° aprile in Slovenia, per i veicoli pesanti che superano le 3 tonnellate e mezzo, cambiano le modalità di pagamento del pedaggio. Contante, carte di pagamento e carte Dars andranno infatti in pensione e i mezzi pesanti usufruiranno del sistema 'free flow' ossia 'flusso libero' cioè senza barriere. Non più stop ai caselli, dunque, ma un viaggio più veloce, comodo e sicuro. L’autostrada slovena nei 618 chilometri di lunghezza è stata divisa in 125 sezioni dotate di portali che attraversano la carreggiata per il pagamento del pedaggio, portali sotto ai quali passeranno i veicoli pesanti che dovranno avere a bordo una speciale unità, simile al Telepass, chiamata DarsGo. Il costo del pedaggio sarà addebitato automaticamente in base alla distanza percorsa e alla classe di emissione Euro. I mezzi «over 3 tonnellate e mezza» dovranno registrarsi sul sito www.darsgo.si per ricevere un’unità DarsGo al costo di 10 euro che consentirà poi la fatturazione del pedaggio.