19 febbraio 2019
Aggiornato 00:30
Fino alle 23.55 del 31marzo

Arriva lo Scirocco: possibili mareggiate e acqua alta, nevicate anche abbondanti in montagna

"I fenomeni valanghivi potranno interessare le vie di comunicazione sopra i 1100 metri”
Arriva lo Scirocco: possibili mareggiate e acqua alta, nevicate anche abbondanti in montagna
Arriva lo Scirocco: possibili mareggiate e acqua alta, nevicate anche abbondanti in montagna

FVG - Dalle 18 del 30 marzo e fino alle 23.55 del 31, la Protezione Civile del Fvg ha emanato una nuova allerta meteo, la numero 11 del 2018. Attualmente, secondo i meteorologi, sulla regione Friuli Venezia Giulia, affluiscono correnti sud-occidentali a tratti più umide ed instabili. Fra venerdì sera e sabato mattina passerà un fronte atlantico, accompagnato da Scirocco nei bassi strati, mentre sabato in giornata l'afflusso umido meridionale andrà attenuandosi.

VENERDÌ 30 MARZO - In giornata avremo tempo instabile con cielo nuvoloso e piogge intermittenti in genere moderate, anche temporalesche. Verso sera intensificazione delle piogge, più continue e abbondanti sull'area montana, specie sulle Prealpi Giulie, con nevicate anche abbondanti oltre i 1700 metri circa. In serata sulla costa soffierà Scirocco sostenuto, con possibili mareggiate e acqua alta.

SABATO 31 MARZO - Nella notte e fino alle ore centrali della giornata piogge abbondanti, intense sulla zona montana, specie sulle Prealpi Giulie e zone orientali della Carnia, con possibili temporali. Nevicate abbondanti inizialmente oltre i 1700 metri circa, in calo fino a 1500 metri circa. Sulla costa piogge moderate con vento da sud sostenuto, in rotazione poi da sud-ovest. Dal pomeriggio attenuazione delle precipitazioni, che saranno in genere moderate. Sulla costa soffierà vento da sud-ovest in attenuazione. Possibili mareggiate e acqua alta sulle coste esposte.

VALUTAZIONE DELLA SITUAZIONE IDROGEOLOGICA ED IDRAULICA Secondo quanto si legge in una nota: «Il verificarsi di tali eventi può comportare locali situazioni di crisi nella rete idrografica minore e sull'asta del fiume Tagliamento, locali fenomeni di instabilità dei pendii, locali interruzioni della viabilità. Sulla costa non si escludono problematiche legate alle mareggiate e al possibile fenomeno di acqua alta. Limitatamente alle Alpi Giulie sono previste nevicate abbondanti e tali da comportare un innalzamento del grado di pericolo valanghe sino al grado 4. I fenomeni valanghivi potranno interessare le vie di comunicazione sopra i 1100 metri».