18 marzo 2019
Aggiornato 19:30
riconoscimento a sorpresa

Tolmezzo, al Soccorso Alpino una targa per il supporto prestato al Giro d'Italia

Il riconoscimento donato da Enzo Cainero recita: «Agli 'angeli' del Soccorso Alpino per la professionalità e l'encomiabile impegno costantemente profuso al fine di rendere sicura la presenza al Giro d'Italia sulle nostre Montagne»
Tolmezzo, al Soccorso Alpino una targa per il supporto prestato al Giro d'Italia
Tolmezzo, al Soccorso Alpino una targa per il supporto prestato al Giro d'Italia

TOLMEZZO - «Agli 'angeli' del Soccorso Alpino per la professionalità e l'encomiabile impegno costantemente profuso al fine di rendere sicura la presenza al Giro d'Italia sulle nostre Montagne». E' questa la scritta che campeggia sulla targa donata da Enzo Cainero, patron del giro in Friuli, lo scorso sabato 24 marzo ai soccorritori del CNSAS invitati alla cerimonia di presentazione delle tappe friulane del Giro d'Italia 2018 a Tolmezzo

UN RICONOSCIMENTO A SORPRESA - L'hanno ricevuta a sorpresa sul palco del Teatro Candoni, i cinque tecnici CNSAS intervenuti per l'occasione in rappresentanza del Soccorso Alpino regionale. Una collaborazione nata fin dalla prima edizione 'friulana' alpina del Giro: è da allora che il Soccorso Alpino del Friuli Venezia Giulia fornisce il supporto di sicurezza alla manifestazione sportiva garantendo mezzi e tecnici a seguito della carovana e altri uomini lungo il percorso, così come accade del resto anche a livello nazionale. Gli interventi infatti si possono rendere necessari sia agli atleti, durante le discese di montagna, sia al pubblico che segue affastellato sui pendii circostanti. Un impegno che il CNSAS garantisce sempre più spesso in occasione di gare, altre manifestazioni sportive ed eventi che si svolgono in contesto alpino fornendo un supporto continuo quale punto di riferimento per le comunità locali di montagna.