13 dicembre 2018
Aggiornato 10:30

Controlli sui bus: Saf formerà agenti accertatori 'ad hoc'

È prevista la composizione di squadre che saranno impegnate nella verifica dei titoli di viaggio nel servizio urbano ed extraurbano a bordo e a terra
Controlli sui bus: Saf formerà agenti accertatori 'ad hoc'
Controlli sui bus: Saf formerà agenti accertatori 'ad hoc' (Saf)

UDINE – In riferimento ai recenti articoli apparsi sulla stampa relativi al personale di verifica e controllo sui mezzi del trasporto pubblico, Saf intende fare alcune precisazioni. «Al fine di assicurare il più efficace contrasto al fenomeno dell’evasione tariffaria – si legge in una nota – il decreto legge 50/2017 stabilisce che il gestore del servizio di trasporto pubblico può affidare le attività di prevenzione, accertamento e contestazione delle violazioni alle norme di viaggio anche a soggetti esterni all’organico aziendale, qualificabili come agenti accertatori». Decade quindi l’obbligatorietà all’utilizzo di guardie giurate, come prevedeva la legge regionale 23/2007, con l’obblligo per l’azienda di formare questi agenti accertatori, mantenendo la responsabilità del corretto svolgimento delle attività di verifica e controllo.

PERSONALE FORMATO - «La gara di appalto è stata indetta da Saf nel rispetto della legge in vigore e rivolta all’individuazione di personale con specifici requisiti curricolari da qualificare come agente accertatore in affiancamento al personale aziendale addetto alla verifica e al controllo dei titoli di viaggio sugli autobus – precisa l’azienda –. È prevista la composizione di squadre autonome che, su direzione e coordinamento del personale incaricato Saf, saranno impegnate nella verifica dei titoli di viaggio nel servizio urbano ed extraurbano a bordo e a terra. Nello specifico, gli agenti dovranno accertare le generalità degli utenti sprovvisti di titolo di viaggio valido, emettere il verbale di contestazione, ritirare il denaro in caso di pagamento immediato della sanzione, infine compilare la reportistica definita dalla Saf. Tutti gli addetti, che saranno muniti di apposito tesserino di riconoscimento – si legge ancora nella nota – svolgeranno un corso di formazione da personale Saf prima della partenza del servizio, al fine di apprendere il regolamento di vettura, le norme di comportamento con l’utenza, i contenuti e la struttura dei titoli di viaggio, le procedure previste dalle norme per il pagamento dei verbali di contestazione e le procedure amministrative correlate, la struttura dei servizi e le modalità operative aziendali».

ORGANICO POTENZIATO PER I CONTROLLI - «Nel quadro generale del progetto dedicato al contrasto all’evasione tariffaria, parallelamente alla gara indetta per il servizio di agenti accertatori – conclude l’azienda – Saf ha potenziato il numero del personale interno dedicato alla verifica titoli di viaggio e controllo sul servizio. Tra i dipendenti dell’azienda sono stati selezionati 4 nuovi verificatori che entreranno in servizio a partire dalla metà di aprile».