25 febbraio 2020
Aggiornato 17:00
Verso il 29 aprile

Occupazione, Bolzonello: «Entro due anni 10 mila posti di lavoro»

Il candidato del centrosinistra propone il taglio del 2% dell'Ires e la sospensione per 5 anni dell'Irap per ogni contratto a tempo indeterminato stipulato

UDINE - «Entro i prossimi due anni siamo pronti a creare 10mila posti di lavoro grazie agli interventi attuati in questi cinque anni e grazie a agevolazioni fiscali e semplificazione burocratica». Sergio Bolzonello, candidato del centrosinistra alla presidenza del Friuli Venezia Giulia, lancia le proposte sull’occupazione. «Nel 2008 avevamo 518mila occupati, nel 2013 sono crollati a 495mila e per questo abbiamo dovuto attivare misure straordinarie per attrarre nuove imprese oltre che cercare di salvare quanti più posti possibili nelle imprese già insediate. In questi cinque anni abbiamo recuperato 10mila occupati con una visione diversa di come si possono affrontare le crisi».

GLI INTERVENTI SU IRAP E IRES - «Oggi - rimarca Bolzonello - possiamo concentrarci su tre iniziative che consentiranno la creazione di 10mila posti di lavoro in due anni. Il primo è un intervento sull’Imposta sul reddito delle società (Ires) con un taglio del 2%, il secondo un taglio dell’Imposta regionale sulle attività produttive (Irap) per ogni contratto a tempo indeterminato stipulato, ed infine il microcredito per i progetti di micro-imprenditorialità». Entrando nel dettaglio, Bolzonello, spiega che «tagliare l’Ires significa ridurre il peso contributivo, calcolando che in Italia oggi è al 24% noi possiamo scendere al 22 favorendo la competitività delle aziende. La stima ci dice che la cifra che andiamo a ridurre alle imprese è complessivamente di poco superiore ai 16 milioni, e quindi una misura sostenibile ampiamente per le casse della Regione».

RISPONDERE ALLE ESIGENZE DI LAVORATORI E IMPRESE - «Per quanto concerne invece la riduzione Irap - aggiunge il candidato di centrosinistra - si tratta di un intervento importante perché va incontro alle esigenze dei lavoratori e delle imprese. Poter assumere una persona sapendo che per 5 anni questa ti porta uno sgravio fiscale è un incentivo importante. Attenzione, non sono previsti scaglioni o interventi a spot, l’obiettivo è di rendere questo intervento strutturale agevolando anche il passaggio da altre forme contrattuali al tempo indeterminato. Sul microcredito - spiega Bolzonello - abbiamo pensato a un intervento che non sia solamente legato alle risorse, vogliamo anche fornire un supporto alle imprese cercando di guidarle attraverso percorsi di autovalutazione e formazione. Lo strumento del credito sarà quindi più rapido con la Regione che farà da garante potendo contare su fondi propri, ma anche su fondi europei».