26 settembre 2018
Aggiornato 17:30

Pericolo terrorismo nelle scuole, protesta del Blocco Studentesco

L'obiettivo dell'azione è chiedere una maggiore trasparenza sul possibile rischio che gli studenti udinesi possono correre
Pericolo terrorismo nelle scuole, protesta del Blocco Studentesco
Pericolo terrorismo nelle scuole, protesta del Blocco Studentesco (Blocco Studentesco)

UDINE - Nella notte, il militanti del Blocco Studentesco hanno affisso dei cartelli riportanti lo slogan ‘Pericolo! Aspiranti terroristi nelle scuole’ per focalizzare l'attenzione pubblica su quanto sta accadendo in una scuola della città, dov’è stato scoperto un terrorista in erba pronto a compiere un attentato nella sua scuola.

«Abbiamo deciso di effettuare quest'azione per sottolineare una grossa problematica attuale» affermano i militanti del Blocco Studentesco. «In questi giorni - continua la nota - le cronache cittadine hanno parlato di uno studente quindicenne che, affascinato dal fondamentalismo islamico, realizzava video pro Isis. Una situazione estremamente delicata, della quale però le istituzioni hanno tenute nascoste le modalità di gestione». «Con questa azione - conclude la nota - vogliamo chiedere una maggiore trasparenza sul possibile rischio che gli studenti udinesi possono correre, oltre che una serie di approfondimenti sul tema del terrorismo, affinché tutti gli studenti capiscano la serietà e la gravità della cosa».