12 dicembre 2018
Aggiornato 09:30

Udinese contestata dai tifosi: Oddo traballa, squadra in ritiro

Un gruppetto di ultrà è anche riuscito a entrare nello stadio ferendo uno stewart. La società si è presa 24 ore prima di decidere
Udinese contestata dai tifosi: Oddo traballa, squadra in ritiro
Udinese contestata dai tifosi: Oddo traballa, squadra in ritiro (Diario)

UDINE – E’ stata una serata concitata, quella di domenica, per i colori bianconeri. Dopo la sconfitta interna contro il Crotone i tifosi hanno atteso per ore la squadra fuori dallo stadio, contestando società e dirigenti.

L’INCURSIONE NELLO STADIO - Un gruppetto di ultrà è anche riuscito a entrare nello stadio dagli accessi riservati a stampa e tribuna vip con l’obiettivo di raggiungere gli spogliatoi. Nel tentativo di fermarli, uno stewart è rimasto ferito dopo aver ricevuto una gomitata. Lo steward è stato subito soccorso e medicato nel posto sanitario dello stadio; avrà bisogno di alcuni punti di sutura. Il tifoso è stato identificato e sarà denunciato d'ufficio per lesioni a un incaricato di pubblico servizio. Identificati anche gli altri tifosi che si sono introdotti nel terreno di gioco violando il regolamento d'uso dello stadio. La Polizia di Stato che coordina l'ordine pubblico ha già identificato tutte le persone coinvolte. Altre decine di tifosi si sono radunati agli ingressi dei cancelli carrai, quello che porta agli spogliatoi e quello utilizzato dai mezzi televisivi, dando vita a una contestazione.

LE PAROLE DI COLLAVINO - «Il momento è particolarmente complicato, siamo dispiaciuti, riteniamo tuttavia di non fare comunicazioni per 24 ore. Preferiamo non prendere nessuna decisione a caldo. Ci riserviamo 24 ore per prendere una decisione». Lo ha detto il dg dell'Udinese, Franco Collavino, riferendosi al destino del tecnico bianconero Massimo Oddo. «Siamo terribilmente dispiaciuti per questa situazione, siamo consapevoli della gravità del momento. So che tutti si aspettano qualche segnale in questo frangente, però riteniamo di non prendere alcuna decisione a caldo, quindi ci riserviamo 24 ore per comunicarvi quelle che saranno le nostre decisioni in merito e per il prosieguo», ha ribadito il dg bianconero Collavino anche in sala stampa. Intanto è scattato il ritiro per la squadra in un hotel della città, con i giocatori che hanno potuto lasciare lo stadio 'assediato' solo dopo le 20.