10 dicembre 2018
Aggiornato 00:00

Casarsa della Delizia, capitale regionale dell'agricoltura sociale

Terzo Forum regionale all'interno della Sagra del Vino con focus, progetti e mercatini dedicati a questa agricoltura in crescita. Interviene anche Signoriello portavoce nazionale Forum Agricoltura Sociale
Casarsa della Delizia, capitale regionale dell'agricoltura sociale
Casarsa della Delizia, capitale regionale dell'agricoltura sociale (Sagra del Vino Casarsa della Delizia)

CASARSA DELLA DELIZIA - La 70ma Sagra del Vino di Casarsa della Delizia ospita il 24 e 25 aprile il 3° Forum dell’Agricoltura sociale, promosso da il Forum Regionale dell’Agricoltura sociale con la collaborazione della cooperativa Il Piccolo Principe di Casarsa. Un focus su progetti e buone pratiche che si stanno svolgendo nel territorio del Friuli Venezia Giulia, a partire dalla stessa realtà casarsese, nonché un'area informativa e di mercatini dove poter toccare con mano i progetti dell'agricoltura sociale locale.

AGRICOLTURA SOCIALE E MICROCREDITO - I lavori si apriranno il 24 aprile con una conferenza, alle 10.30 in sala consiliare di palazzo Burovich de Zmajevich, su 'Agricoltura sociale e microcredito' nella quale verrà presentata la neocostituita Fondazione per il microcredito 'Well fare Pordenone' e del protocollo di intesa tra Forum Nazionale dell’Agricoltura Sociale e l’Ente Nazionale per il Microcredito. Interverranno Ilaria Signoriello, portavoce nazionale del Forum Agricoltura Sociale e Andrea Barachino, direttore della Fondazione 'Well fare Pordenone'. In chiusura aperitivo al Salone dei Vini, nel giardino di Palazzo Burovich, in collaborazione con la Pro Casarsa della Delizia, organizzatrice della Sagra insieme a Città di Casarsa della Delizia e Viticoltori Friulani La Delizia.

OLTRE I CONFINI DELL'AGRICOLTURA - A seguire alle 17.30, sempre in sala consiliare, 'Oltre i confini dell’agricoltura'. Verranno presentati la tesi di laurea sul progetto la Buona terra, l’esperienza di integrazione lavorativa attivata in collaborazione con la cantina Vini La Delizia e la R.A.S.A (Rete Agricoltori Solidali Attivi, con lavoratori svantaggiati che sono stati impiegati nell’attività di stralciatura delle vigne, in assistenza ai potatori della cantina). Saranno presenti: Eliano Fregonese dell'Uti Sile Meduna, Marta Quarin educatrice professionale, Giuseppe Bozzetto e Walter Colussi, aziende agricole partecipanti al progetto, Paola Alessandrini del Cefap, Cesare Tocchet della Cantina Viticoltori Friulani La Delizia, Tobia Anese e Giuliana Colussi della cooperativa sociale Il Piccolo Principe, Tamara Zandotti responsabile Uti Tagliamento, Stefano Franzin responsabile Uti Sile Meduna e Luigi Piccoli presidente di Confcooperative Pordenone. A coordinare il tavole del lavori, il sociologo Paolo Tomasin.

ECONOMIA SOLIDALE - Spazio anche all’economia solidale, con informazioni, attività, laboratori in via Risorgimento dalle 18 e il 25 aprile dalle 10 nell'Area economia solidale in via Risorgimento e nel giardino di Palazzo Burovich de Zmajevich. Sempre il 25 aprile si terrà anche la 3a edizione delle Giornate dell’agricoltura sociale promosse dal Forum regionale dell’agricoltura sociale in cui sarà presente, con le sue piante aromatiche e da frutto, anche la fattoria sociale La Volpe Sotto i Gelsi de Il Piccolo Principe di Casarsa, insieme ad altre realtà del territorio lungo via Risorgimento.

EVENTI DEDICATI ALLA MUSICA ITALIANA - Da ricordare i primi due eventi del progetto, dedicati alla grande musica italiana il 23 aprile. Il viaggio partirà andando alle origini del mito dei Pooh, rievocando il primo concerto da loro tenuto in regione a Pordenone nel 1966: grazie al Forum Regionale dell’Agricoltura sociale con la collaborazione della cooperativa Il Piccolo Principe di Casarsa arriva alla Sagra del Vino Mauro Bertoli, chitarrista, vocalist e co-fondatore assieme al compianto Valerio Negrini del mitico gruppo che ha da poco celebrato i suoi 50 anni di attività prima di sciogliersi definitivamente. Bertoli presenterà il suo libro 'Pooh. Atto di nascita' il 23 aprile alle 17.30 nella sala consiliare a Palazzo Burovich de Zmajevich.
Il secondo tributo della giornata è dedicato a Lucio Dalla: sul palco del teatro Pasolini, sempre il 23 aprile alle 20.30 nel concerto 'Emozioni, musica e solidarietà a capovolgere i nostri destini' si esibirà la cantante Iskra Menarini, nota per l'interpretazione video e vocale di Attenti al lupo, singolo contenuto nell'album Cambio di Lucio Dalla. Menarini sarà a Casarsa insieme alla Band Piazza Grande (che include anche Filippo, il figlio di Ivan Graziani, cantautore tra i più importanti negli anni '70 e '80 in Italia) nonché al coro gestuale Manos Blancas del Friuli, un’eccellenza unica in Italia: il coro, diretto dalla casarsese Paola Garofalo, è formato da un gruppo di ragazzi con disabilità e normodotati provenienti da tutto il Friuli e dal Veneto, che usano le mani coperte da guanti bianchi per 'cantare' non con la voce ma con la forza del gesto. Il gruppo, nato nel 2010 all’istituto La nostra famiglia di San Vito al Tagliamento, recemente ha attirato l’attenzione del cantante e showman Mika, che lo ha invitato a partecipare alla trasmissione di successo 'Stasera casa Mika' in onda su Rai2, dove i ragazzi si sono esibiti insieme al cantante.
Il ricavato del concerto, condotto dal cantante e presentatore sanvitese Mattia Lanteri, sarà interamente devoluto all’associazione sanvitese 'La partita da vincere' a favore di bambini oncologici e le loro famiglie (biglietto di ingresso 10 euro).