Soldi e documenti falsi: arrestato nove anni dopo i fatti

Sono in corso le procedure estradizionali, a cura del Ministero della Giustizia

Soldi e documenti falsi: arrestato nove anni dopo i fatti
Soldi e documenti falsi: arrestato nove anni dopo i fatti (AdobeStock | Bits and Splits)

UDINE – Nella giornata del 21 aprile, la Polizia romena ha dato esecuzione al mandato di arresto europeo, a seguito dell’ordine di carcerazione emesso il 13 marzo scorso dalla Procura della Repubblica di Udine, nei confronti del 60enne cittadino del romeno I. A., queste le sue iniziali.

LA CONDANNA alla pena di un anno e un mese di reclusione è stata emessa a seguito degli eventi avvenuti a Ugovizza il 16 gennaio 2009, quando il 60enne, giunto alla barriera autostradale alla guida di una vettura, ha cercato di pagare il pedaggio con del denaro falso. Le successive verifiche hanno permesso di avvalorare che lo stesso era in possesso di una patente e un permesso di guida di mezzi pesanti, risultati falsificati anch’essi.

A SEGUITO DEL PROVVEDIMENTO di condanna, le indagini dalla Squadra Mobile della Questura di Udine, con il concorso dell’Interpol, hanno permesso di rintracciare il condannato in Romania, dove è stato arrestato. Sono in corso le procedure estradizionali, a cura del Ministero della Giustizia.