26 agosto 2019
Aggiornato 03:00
Post elezioni

Flop alle Regionali, si dimette il sindaco di Venzone

Fabio Di Bernardo ha ottenuto solo 240 preferenze e così martedì mattina si è dimesso. Come lui ha fatto il sindaco di Villa Santina Poloni
Flop alle Regionali, si dimette il sindaco di Venzone
Flop alle Regionali, si dimette il sindaco di Venzone

VENZONE – Si era avvicinato al Pd, poi a Forza Italia, infine si è candidato con i Cittadini. Una scelta che non ha premiato Fabio Di Bernardo, sindaco di Venzone, che alle elezioni Regionali non è andato oltre le 240 preferenze. Troppo poche per essere eletto. E così il primo cittadino si è dimesso dalla sua carica dopo aver preso atto che a mancare è stato proprio il sostegno dei suoi concittadini (appena 109 le preferenze raccolte nella città medioevale).

La delusione è stata davvero tanta, e così Di Bernardo, martedì 2 maggio ha protocollato la sua lettera di dimissioni. Ora ha 20 giorni di tempo per eventuali ripensamenti. Le lezioni hanno lasciato strascichi anche in Carnia, a Villa Santina, dove il sindaco Romano Poloni ha lasciato il suo incarico dopo la bocciatura del referendum sulla fusione con Raveo.