3 aprile 2020
Aggiornato 18:30
Domenica 13 maggio

26^ Corsa per Haiti: più di mille ciclisti pronti a immergersi nelle Valli del Torre e Natisone

Tre i percorsi a disposizione degli atleti: a Granfondo, 141 chilometri, la MedioFondo 85 e la Cicloturistica
26^ Corsa per Haiti: più di mille ciclisti pronti a immergersi nelle Valli del Torre e Natisone
26^ Corsa per Haiti: più di mille ciclisti pronti a immergersi nelle Valli del Torre e Natisone

UDINE«La Corsa per Haiti, il prossimo 13 maggio, offrirà agli oltre 1100 iscritti tre percorsi per tutte le capacità fisiche e motorie. Dalla Granfondo, percorso durissimo, già tappa del Giro d'Italia, alla Mediofondo, fino alla cicloturistica. Contiamo di avere con noi alla partenza – ha chiarito Sante Chiarcosso - anche la Madrina dell'evento, che, ancora una volta, sarà molto probabilmente la nostra campionessa Elena Cecchini. Moltissimi anche i volontari, oltre 200, che daranno una mano durante l’evento. Fra questi anche una ventina di rifugiati, inseriti nel progetto Sprar, i quali, grazie all'istituto Civiform hanno accettato di aiutarci nella viabilità e nella sorveglianza del percorso».

L’EVENTO, ormai giunto alla sua 26^ edizione, è stato presentato alla sala Kugy del palazzo della Regione Fvg, a Udine. ‘La Corsa per Haiti’, come anticipato da Chiarcosso, offrirà la possibilità di scegliere fra tre percorsi: la Granfondo, 141 chilometri per un dislivello complessivo di oltre 3200 metri; la MedioFondo 85 chilometri con 1800 metri di dislivello e i 77 chilometri della Cicloturistica. Per tutti la partenza è in programma alle 8.30 nel centro storico di Cividale.

ALLA CONFERENZA STAMPA erano presenti il consigliere regionale Cristiano Shaurli che, in veste di Assessore nella legislatura appena conclusa, si è speso molto per supportare al meglio l'organizzazione della Corsa per Haiti. Presente anche Enzo Cainero, il patron delle tappe friulane del Giro d'Italia 2018, e grande amico dell'Asd Chiarcosso Help Haiti, con cui condivide la passione e la grande determinazione nel coinvolgere il territorio friulano. In sala anche Mariano Zufferli, il Sindaco di San Pietro al Natisone e capofila del territorio valligiano, i sindaci Eliana Fabello (Grimacco), Francesco Romanut (Drenchia) e Claudio Zani (Faedis), oltre a Giuseppe Ruolo, Assessore allo Sport di Cividale del Friuli.