18 agosto 2018
Aggiornato 10:30

Cluster Arredo e Sistema Casa Fvg : Franco di Fonzo confermato Presidente

Il neo vice presidente è Mauro Damiani, presidente nazionale Confartigianato Arredo. Confermati consiglieri Alberto Gortani, Pierluigi Zamò e Fabrizio Mansutti. Tra i nuovi consiglieri Claudio Mazzon per gli industriali e Michele Avoledo per gli artigiani
Cluster Arredo e Sistema Casa Fvg : Franco di Fonzo confermato Presidente
Cluster Arredo e Sistema Casa Fvg : Franco di Fonzo confermato Presidente (Cluster Arredo Fvg)

FVG - Franco di Fonzo si conferma presidente del Cluster Arredo e Sistema Casa. Il rinnovo della carica per il prossimo triennio è stata approvata all'unanimità all’assemblea dei soci il 10 maggio a Buttrio, nella sede del Cluster. Fiducia rinnovata anche per il direttore Carlo Piemonte.  Il neo vicepresidente è Mauro Damiani, presidente nazionale Confartigianato Arredo; confermati consiglieri Alberto Gortani, Pierluigi Zamò e Fabrizio Mansutti. Tra i nuovi consiglieri Claudio Mazzon per gli industriali di Pordenone e Michele Avoledo per gli artigiani.  Franco di Fonzo, imprenditore, titolare della Frag, azienda specializzata nelle sedute in cuoio di alto design, è presidente del Gruppo Legno Confindustriale di Udine e membro della Giunta di Federlegno Arredo. Carlo Piemonte, laurea in Giurisprudenza con specializzazione in diritto europeo, internazionale e comparato, da nove anni è direttore della società e recentemente è stato nominato anche amministratore dell'International Center of Italian Design.

BILANCIO 2017: valore produzione + 50% - Più che positivi i dati del bilancio 2017, che si chiude nuovamente in pareggio con un valore della produzione raddoppiato e una crescita del valore aggiunto del 42%. Aumenta anche il margine operativo lordo (+84%). Sul lato operativo ancora numeri rilevanti: il triennio si chiude con oltre 100 le certificazioni di processo e di prodotto gestite a livello regionale (+30% rispetto al 2015), 160 imprese partecipanti ad attività di internazionalizzazione commerciale per 13 paesi target, incontri con più di 750 studenti ai quali si è fatto conoscere la cultura dell'arredo e del sistema casa, il supporto attivo ad oltre 70 imprese per la ricerca di contributi per innovazione e internazionalizzazione, per un valore pari a € 1.300.000, fondi con i quali le imprese hanno direttamente ottenuto dal sistema pubblico una capacità di investimento aziendale equiparabile a quella generata da almeno 33 milioni di fatturato. 

DICHIARAZIONI PRESIDENTE FRANCO DI FONZO - "Ringrazio i soci per la fiducia e spirito di collaborazione che hanno caratterizzato questi ultimi tre anni di forti cambiamenti della nostra società. Un grazie in particolare ai colleghi consiglieri che hanno contributo a rendere possibile questa evoluzione - commenta con soddisfazione il presidente di Fonzo -. E' stata la volontà comune di costruire un Cluster unico regionale che ha reso possibile questo percorso e ha dimostrato nei fatti che ‘fare sistema’ è un cosa possibile. Partito in sordina dopo il cambiamento radicale dell’Asdi, il Cluster oggi funge da perfetto trait d’union tra imprese e istituzioni a livello regionale, e come punto di convergenza delle esigenze di comunicazione del mondo dell’Arredo con la Regione e viceversa. Auguriamo buon lavoro al Presidente della Regione Fedriga e restiamo a disposizione del futuro assessore alle attività produttive per avviare un nuovo percorso con il massimo spirito di collaborazione, dando per scontato, naturalmente, che ciò che funziona possa essere ulteriormente valorizzato e rafforzato per permettere una crescita ancora maggiore del sistema economico regionale".

DICHIARAZIONI DIRETTORE CARLO PIEMONTE - Cavallo vincente non si cambia, ecco perché la squadra del Cluster resta immutata alla guida del Direttore Piemonte, rinforzata da validi innesti nel cda in grado di rappresentare l'intero sistema casa regionale.  Così come non varia la strategia operativa, che in tre anni non ha perso un colpo in tutti progetti portati avanti, con una presenza costante sul territorio (servizi innovativi, attività istituzionali, certificazioni, corsi di formazione per tappezzieri) e al contempo una proiezione continua verso l’estero, soprattutto nei paesi identificati come mercati di interesse (UK, USA, Cina e Russia). "I risultati conseguiti in questo triennio sono da condividere con tutto lo staff la cui età media attuale è di 29 anni - afferma il direttore Piemonte -, una squadra che opera nelle sedi di Buttrio e Brugnera lavorando con passione e dedizione affinché il Cluster sia un punto di riferimento solido e autorevole per il settore pubblico e privato. Tante ancore le sfide da affrontare, ma partiamo dalla consapevolezza che il modello di Cluster da noi sviluppato può essere un concreto sistema in grado di produrre benefici per il comparto produttivo di riferimento. Vogliamo continuare su questa strada migliorando ulteriormente quanto proposto e ampliando il range dei nostri servizi ed iniziative, sia in termini operativi che territoriali".

DATI, NUMERI, PROGETTI, ecco le tappe - Banca dati modelli 3D, sistema di tracciabilità Easy-iD e sistema Cat-Id con tecnologia Nfc - Near Field Communication, reti di impresa (italian Chair District, Italia for Contract, Make my Design, Asquadra, Tailor made Contract, The Italian Concept), presenze all’estero per sviluppare rapporti internazionali (dalla Svezia alla Cina, dal Sud Africa al Regno Unito), organizzazione visite studenti al Salone del Mobile di Milano, collaborazione con ITS e università, scuole ed enti di formazione per la diffusione della cultura produttiva dei distretti regionali del Mobile e della Sedia, massiccia comunicazione e presenza sui media, coordinamento di focus sui mercati di interesse, costituzione dell'International Center of Italian Design per accompagnare le PMI nelle attività di internazionalizzazione, nonché la recente costituzione del Consiglio Consultivo Sistema Casa Fvg: sono sono alcune tappe raggiunte dal Cluster Arredo in questo denso triennio di lavoro.