Economia | Udine

Imprese, "Ascolto, Dialogo, Territorio" dal governatore Fedriga!

Il governatore chiarisce che la Regione è vicina alle necessità del comparto. Fedriga conta di intervenire sulla pressione fiscale per incentivare a investire nel territorio regionale

L'incontro si è tenuto nella sede di Confindustria di Udine
L'incontro si è tenuto nella sede di Confindustria di Udine (Regione Friuli-Venezia Giulia)

 UDINE - Alleanza, confronto e collaborazione. Sono stati questi i principali concetti espressi dal governatore del Friuli Venezia Giulia Massimiliano Fedriga, oggi, nella sede di Confindustria a Udine, all'incontro organizzato da FederlegnoArredo dedicato alle aziende del comparto della regione nell'ambito del tour nazionale "Ascolto, Dialogo, Territorio".

"SAPRO' ASCOLTARE" - Il governatore ha fatto un appello alla collaborazione «perché una politica lungimirante è quella che sa ascoltare le necessità di tutti i settori. Questo è un impegno che mi assumo e che chiederò di prendere anche ai miei assessori», ha riferito. Nel ribadire come la Regione sia al fianco delle necessità del comparto, «un settore che sta trainando l'economia regionale come evidenziano i dati di crescita dell'export», Fedriga ha rimarcato l'importanza della collaborazione e del confronto costante.

A DISPOSIZIONE DEL TERRITORIO - Il governatore ha sottolineato anche la volontà di intervenire sulla pressione fiscale per rendere conveniente investire in regione o per assicurare la permanenza delle imprese sul territorio superando la logica dei bandi. Fedriga, che ha dichiarato di mettersi a disposizione del territorio, ha sottolineato di credere in un'alleanza con il comparto per dare risposte, ognuno con le proprie responsabilità, anche in termini occupazionali, economici e di tutela dell'ambiente.

PRESENTI - All'incontro, aperto dal presidente nazionale di FederlegnoArredo Emanuele Orsini, che ha indicato come «sia stata un'occasione di confronto per individuare politiche industriali a favore del settore legno-arredo regionale con particolare attenzione alla filiera bosco locale che deve necessariamente essere valorizzata», erano presenti anche i presidenti Marco Vidoni (Assolegno), Alessandro Calcaterra (Fedecomlegno), Roberto Snaidero (past-president FederlegnoArredo), Paolo Fantoni (European panel federation) e i vertici delle sezioni Legno-Arredo locali.