17 agosto 2018
Aggiornato 17:06

Poste Italiane: «A Moruzzo un nuovo modello di recapito»

Il responsabile regionale del recapito di Poste Italiane, Michele Marino, ha incontrato nei giorni scorsi il sindaco di Moruzzo Roberto Pirrò e l’assessore Enrico Di Stefano
Poste Italiane: «A Moruzzo un nuovo modello di recapito»
Poste Italiane: «A Moruzzo un nuovo modello di recapito» (Poste)

MORUZZO – Il responsabile regionale del recapito di Poste Italiane, Michele Marino, ha incontrato nei giorni scorsi il sindaco di Moruzzo Roberto Pirrò e l’assessore Enrico Di Stefano. Un confronto richiesto alcune settimane prima dal Comune, preoccupato per le notizie circolate in merito alla nuova modalità di recapito 'a giorni alterni', oltre che per alcune segnalazioni di disservizi da parte dei cittadini moruzzesi.

LE CARATTERISTICHE DEL SERVIZIO - In un clima di grande disponibilità da parte dell'amministrazione comunale, è stato illustrata la nuova organizzazione del servizio, in partenza sul territorio di Moruzzo. Si tratta di una nuova modalità di consegna che prevede il recapito quotidiano attraverso due reti distinte ma integrate tra loro. La prima rete, denominata di base, ogni giorno provvederà alla consegna della corrispondenza sulla propria area di competenza per tutti i prodotti postali. Ad essa si aggiunge una seconda rete che opererà anch’essa quotidianamente e che sarà maggiormente orientata alla consegna dei pacchi e dei prodotti e-commerce, anche in fasce orarie pomeridiane (fino alle ore 19.45) ed il sabato. Ciò consentirà una risposta più efficace alle mutate esigenze dei cittadini. 

SPAZIO ALL'E-COMMERCE - In un contesto di sviluppo del mercato dell’e-commerce da una parte, che si è tradotto nella movimentazione di circa 40 milioni di pacchi sulla rete distributiva di Poste Italiane nel 2017 e dall’altra di una generalizzata riduzione di utilizzo della posta tradizionale, l’Azienda intende valorizzare appieno le caratteristiche uniche della propria rete distributiva attraverso l’introduzione di un nuovo modello di recapito.  La priorità dell’amministrazione era quella di mantenere un servizio e un contatto quotidiano sul territorio sopratutto per la posta urgente e mettere condividendo con Poste Italiane peculiarità e potenzialità del territorio. Il sindaco Pirrò e l’assessore Di Stefano si sono detti soddisfatti dell'incontro, soffermandosi sulla necessità della presenza di portalettere stabili, che conoscano bene il proprio territorio di competenza. Poste Italiane ha rassicurato cittadini e amministrazione comunale sulla regolarità del servizio e confermato la disponibilità a verificare eventuali segnalazioni di disservizi.